Palermo, caffè e vecchi ricordi: l’ex Store Ufficiale rosanero si trasforma in Bar

Palermo, caffè e vecchi ricordi: l’ex Store Ufficiale rosanero si trasforma in Bar

Il locale che fino a poco tempo fa era lo Store Ufficiale dell’U.S. Città di Palermo ha ampliato i propri orizzonti trasformandosi in un bar a tutti gli effetti. Bevendo un caffè è possibile ammirare le vecchie maglie rosanero…

In attesa che il museo rosanero inizi a prendere forma, in città c’è già un piccolo angolo di ricordi e memorabilia dove poter bere un caffè o mangiare un cornetto davanti ai ricordi del Palermo che fu“.

Apre così l’edizione odierna de Il Giornale di Sicilia parlano del vecchio store ufficiale dell’U.S. Città di Palermo. L’unico punto vendita rimasto aperto è quello di via Maqueda, in piano centro. Il locale è stato ‘trasformato‘ in un bar a tema calcistico. Pareti rosanero e cimeli del vecchio club escluso dai campionati professionistici lo scorso 18 ottobre. Il negozio ha anche cambiato nome in “Palermo Store Cafè“.

Palermo, la verità dei gestori degli ex store ufficiali: “Mai elemosinato collaborazioni. Ecco cosa è successo, le promesse della società e la diffida…”

Divise storiche ma anche cimeli di vecchi calciatori che hanno indossato la maglia rosanero: dalle scarpe alle fasce da capitano. Bevendo un caffè è possibile ammirare maglia di giocatori del calibro di Amauri, Toni, Corini, Simplicio, Grosso, Gilardino, Cavani, fino a Vazquez e Paulo Dybala. Campioni che hanno segnato la storia del Palermo Calcio degli ultimi anni.

Palermo, chiuso l’ex store ufficiale del Conca D’Oro. I gestori: “Orgogliosi di quanto fatto”

I proprietari danno lavoro a circa una dozzina di dipendenti, anche se gli altri store hanno chiuso i battenti. Le riflessioni sul proprio futuro sono ancora in atto, visto che l’SSD Palermo ha fatto sapere che “la gestione del merchandising sarà di controllo diretto e non delegato a terzi“, con la creazione di una piattaforma per la vendita on line dei propri prodotti: “Aspettando la nascita del «cyberstore» del club di Mirri e Di Piazza, nel centro cittadino resiste una pagina recente di storia del calcio palermitano…“, conclude il quotidiano.

Palermo, la società chiarisce questione merchandising: “La gestione non sarà delegata a terzi”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy