Palermo-Biancavilla, ballottaggio in attacco: Pergolizzi e il dubbio Sforzini-Ricciardo

Palermo-Biancavilla, ballottaggio in attacco: Pergolizzi e il dubbio Sforzini-Ricciardo

Il rientro del bomber messinese, che prima dell’infortunio non stava attraversando un momento particolarmente brillante, mette in difficoltà il tecnico rosanero

Dall’emergenza all’abbondanza, il passo è breve. Dopo aver affrontato quasi un mese in balia delle assenze, il Palermo si ritrova ora dinanzi ad un ballottaggio per nulla semplice da risolvere: Sforzini o Ricciardo?“.

Apre così l’edizione odierna de Il Giornale di Sicilia parlando del ballottaggio tra i due centravanti in vista della sfida di domenica alle 15 tra i rosanero ed il Biancavilla. Sforzini, nelle ultime settimane, complice l’assenza per infortunio di Ricciardo, ha dimostrato di poter essere utile alla causa rosanero in termini di prestazioni e gol. L’ex Cesena, dall’altra parte, prima di restare ai box non era praticamente quasi mai stato messo in discussione.

Sforzini nelle ultime tre gare ha realizzato altrettante reti, per un totale di cinque in stagione. Una media di un gol ogni 103 minuti. Realizzazioni decisive per ottenere i successi contro Marina di Ragusa ed FC Messina. Ricciardo, invece, prima dell’infortunio non stava sicuramente attraversano un ottimo momento e proveniva da dieci gare senza trovare la via della rete su azione (ultimo gol col Castrovillari su calcio di rigore).

Pergolizzi, al momento, può solo valutare le modalità del rientro di Ricciardo. Un ingresso graduale, per fargli riprendere i novanta minuti, oppure un lancio immediato tra i titolari per non fargli perdere fiducia? L’ipotesi più probabile, allo stato attuale delle cose, sembrerebbe essere la prima, anche perché Sforzini ha dimostrato sul campo di meritare un posto dal primo minuto di gioco. Tra i due, però, sta per iniziare un ballottaggio che finora non si era mai visto, anche perché, prima dell’infortunio di Sforzini, il ruolino di marcia di Ricciardo era pressoché immacolato. Con il forfait del centravanti laziale, è iniziato anche il digiuno del numero 9. Domenica tornerà in campo, ma è da vedere se avrà subito una chance da titolare“, conclude il quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy