Palermo-Avellino, rosanero a caccia del primo gol: Boscaglia punta su Luperini, Lucca e Rauti in attacco

I rosanero debuttano al “Renzo Barbera” contro una rivale ambiziosa

“Palermo, caccia al primo gol. Contro l’Avellino c’è già un bivio”.

Titola così l’odierna edizione del ‘Giornale di Sicilia’, che punta i riflettori sulla gara tra Palermo e Avellino. Alle 15.00, la compagine rosanero affronterà allo Stadio “Renzo Barbera gli uomini di Piero Braglia. La sfida, valida per la quarta giornata del campionato di Serie C (Girone C), costituisce un ennesimo test probante, dopo il banco di prova in Umbria. “Nel deserto del Barbera il Palermo cerca oggi il primo successo della stagione, il primo gol, e dopo il «brodino» di Terni la prima conferma che questa squadra può lottare per i primi posti”.

Per l’esordio fra le mura amiche, Boscaglia si appresta a presentare una squadra diversa da quella proposta al «Liberati». “Non tanto nel modulo tattico perché il 3-5-2 dovrebbe essere confermato quanto negli interpreti”. Alla luce delle prove e degli esperimento fatti in settimana, il tecnico rosanero – che mercoledì ha sorpreso tutti con l’utilizzo del 3-5-2 -, potrebbe varare il turnover. Oggi, infatti, al posto di Martin dovrebbe esserci Odjer.

Si preannunciano novità sostanziali anche nel resto della formazione: “In difesa Accardi contende un posto a Somma. Al centro è stato il giovane Peretti il più provato in allenamento e a sinistra nei tre di difesa Lancini sembra avere qualche chance in più di Marconi. A centrocampo la novità sarà Gregorio Luperini. In avanti Lucca sembra essere preferito a Saraniti e giocherà al fianco di Rauti, la bella sorpresa della partita di Terni”. Cinque, dunque, i possibili cambi nella formazione iniziale rispetto a mercoledì, con il Palermo che deve provare a vincere, ma non può assolutamente perdere.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy