Palermo-Avellino, Boscaglia incassa il secondo ko: rosa inconsistenti, gli irpini vincono con merito

Secondo ko stagionale per i rosanero di Roberto Boscaglia

“Facce scure in casa Palermo dopo lo scivolone interno con l’Avellino”.

Apre cos’ l’odierna edizione de ‘La Gazzetta dello Sport’, che punta i riflettori in casa rosanero dopo l’amaro ko contro la formazione di Braglia.  Dopo l’incoraggiante di mercoledì in Umbria contro la Ternana – una delle squadre favorite per la vittoria del girone C -, il Palermo ha registrato un ennesimo passo indietro dal punto di vista della prestazione: prestazione opaca e inconsistente, al netto di un avversario forte, intelligente e ben costruito.

Troppo poco quanto fatto vedere dal Palermo per pensare di impensierire gli irpini. La formazione di Roberto Boscaglia è ancora, palesemente, in ritardo sia dal punto di vista tattico e didattico sia sotto il profilo atletico. “La squadra è sembrata in difficoltà soprattutto dietro, come testimoniano i 2 gol degli irpini nati entrambi da errori. Il primo collettivo, il secondo figlio di un’incomprensione tra Kanoute e Lancini che ha spianato la strada a Fella”.

Due i gol che i rosanero hanno subito dall’Avellino; due anche le occasioni che i padroni di casa non hanno saputo concretizzare, zero, invece, le reti segnate in queste prime tre gare di campionato: una mancanza che sta iniziando a diventare più pesante di un macigno. “Scuro in volto anche Accardi, che si è visto annullare il gol del possibile 1-1 per fuorigioco”, scrive il noto quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy