Palermo, Arkus Network ci riprova: altro ricorso al Collegio di Garanzia, il comunicato del Coni

Palermo, Arkus Network ci riprova: altro ricorso al Collegio di Garanzia, il comunicato del Coni

L’Arkus Network ha presentato ricorso al Collegio di Garanzia per la sentenza relativa ai 20 punti di penalizzazione applicata al club rosanero

Ennesimo tentativo di Arkus Network.

Nonostante il destino del Palermo sembra ormai essere segnato, il gruppo polifunzionale attualmente proprietario del club rosanero sta ancora tentando di salvare il futuro della società. Per tale motivo, il Collegio di Garanzia del Coni ha ricevuto un altro ricorso in merito alla decisione della Procura Federale della FIGC che aveva applicato la penalizzazione di 20 punti per lo scorso campionato di serie B, che non aveva permesso al Palermo di partecipare ai playoff per la promozione in serie A.

Giammarva presenta ricorso contro la radiazione: il comunicato ufficiale del Coni

Di seguito il comunicato ufficiale pubblicato sul sito del Coni:

Il secondo ricorso, (il primo è quello presentato da Giovanni Giammarva, ndr) presentato dall’U.S. Città di Palermo S.p.A. contro la Procura Federale FIGC e nei confronti del sig. Maurizio Zamparini, del dott. Anastasio Morosi, del dott. Giovanni Giammarva, delle società Benevento Calcio s.r.l., U.S. Salernitana 1919 s.r.l. e A.C. Perugia Calcio S.r.l., nonché della Lega Nazionale Professionisti Serie B, per la riforma e/o l’annullamento della decisione della Corte Federale d’Appello – Sezioni Unite della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), di cui al C.U. n. 122/CFA, depositata in data 18 giugno 2019, che, in parziale accoglimento del gravame presentato dal Palermo e in parziale riforma della decisione impugnata, ha rideterminato, ai sensi del combinato disposto dagli artt. 10, comma 3, e 16 CGS, la misura sanzionatoria a carico della società ricorrente in punti 20 di penalizzazione in classifica, da scontarsi nella s.s. 2018/2019, oltre all’ammenda di € 500.000,00, in luogo della sanzione della retrocessione all’ultimo posto in classifica per il Campionato di Serie B 18/19, irrogata dal Tribunale Federale Nazionale FIGC con decisione di cui al C.U. n. 63/TFN del 13 maggio u.s..

L’U.S. Palermo chiede al Collegio di Garanzia, in accoglimento de presente ricorso e previa riforma della decisione impugnata:

– in via preliminare: di fissare l’udienza di discussione del presente procedimento, disponendo l’abbreviazione dei termini, per motivi di urgenza;

– nel merito: di annullare e/o riformare la gravata decisione della CFA FIGC, ritenendo e dichiarando inammissibile il deferimento proposto dal Procuratore Federale per tutti i motivi esposti e, per conseguenza, di annullare ogni sanzione inflitta a suo carico; 

– in subordine: di annullare e/o riformare la decisione della CFA dichiarandola comunque infondata, erronea e/o illegittima, in tutto o in parte, e per conseguenza di annullare ogni sanzione inflitta a proprio carico; 

– ovvero, in ulteriore subordine: di riformulare la sanzione in termini meno afflittivi e più equi“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy