Palermo-ACR Messina: solo 1700 biglietti venduti. Niente aria di derby

Il derby non infuoca la piazza. I rosanero, contro i peloritani, vanno a caccia del successo per invertire il trend negativo delle ultime due gare

Domani è tempo di derby, ma l’aria da derby non c’è. I biglietti venduti finora per Palermo-Acr Messina non arrivano a quota 1.700“.

Apre così l’edizione odierna de Il Giornale di Sicilia, parlando della sfida che andrà in scena domani alle 14.30 allo stadio Renzo Barbera tra i rosanero ed i giallorossi. Un derby che manca da più di dieci anni, eppure in città non si respira l’aria di una gara importante. La media spettatori sembra addirittura esser stimata al di sotto della gare precedenti in cui è stata impegnata la formazione di Pergolizzi.

Al momento, tra abbonati e tagliandi venduti, si stima che sugli spalti ci saranno all’incirca dodicimila spettatori. I biglietti saranno in vendita fino a poco prima del fischio d’inizio, ma il rischio è che i dati di pubblico fatti registrare nell’avvio del torneo sono destinati a scendere. “Non solo perché il Palermo arriva da due risultati negativi e perché il derby con i «cugini» messinesi non sia particolarmente sentito, ma anche per le previsioni meteo in vista di domani pomeriggio”, si legge sul quotidiano.

Palermo, cinque under in campo: fiato, corsa e dinamismo per far ‘rifiatare’ Martin. Pergolizzi e la formazione anti-ACR Messina

Per la gara di domani, tra l’altro, la Questura di Palermo ha ricordato ad entrambe le tifoserie che i tagliandi sono esclusivamente nominativi e che l’accesso all’impianto sarà consentito a tutti coloro che sono in possesso di un documento d’identità. Palermo, il derby non infuoca la piazza ma la squadra rosanero ha la necessità di ripartire e tornare al successo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy