Palermo-ACR Messina, Lavrendi: “Al ‘Barbera’ per vincere, un altro passo falso contro di noi aumenterebbe la pressione su di loro”

Torna, dopo due anni, Giovanni Lavrendi: le dichiarazioni rilasciate dal centrocampista dell’ACR Messina alla vigilia del derby contro il Palermo

Poco più di 24 ore e sarà Palermo-ACR Messina.

Cresce l’attesa per il derby tra le due isolane, che vedrà da una parte i rosanero, che dopo le prime dieci vittorie consecutive hanno subito una deludente frenata: domenica scorsa, infatti, contro la Palmese – ultima in classifica -, non sono riusciti ad andare oltre lo 0-0. Dall’altra invece i giallorossi, che con Zeman in panchina hanno ritrovato il giusto entusiasmo e sono consapevoli di aver appena imboccato il sentiero giusto per poter puntare in alto.

La formazione di mister Rosario Pergolizzi resta comunque saldamente al comando della classifica con 31 punti, ma adesso è il momento di metabolizzare, archiviare e ripartire. Domenica, dunque, un solo imperativo, vincere per consolidare sempre di più il primato e continuare ad allungare sulle inseguitrici. Per la gara, in programma alle ore 14.30 allo Stadio “Renzo Barbera”, però, l’ACR Messina potrà contare sul ritorno di Giovanni Lavrendi, dopo ben due anni dall’ultima volta. Il centrocampista classe ’86, non ha ancora recuperato la sua forma migliore e dovrà pazientare per ricavarsi un posto nell’undici titolare, ma domani ci sarà anche lui nella lista dei convocati: “Sono stato benissimo due anni fa  e se sono tornato è perché ho risolto i problemi che ho avuto in passato con la proprietà. Ho trovato un club più organizzato e alcuni ragazzi che conoscevo già”.

“Anche quando ero senza squadra – ha raccontato Lavrendi ai microfoni de ‘La Gazzetta del Sud’ – non mi sono perso d’ animo e mi sono allenato vicino casa per farmi trovare pronto in caso di chiamata. Ho voglia di fare grandi cose con l’ACR, siamo a un solo punto dai playoff e a tre dal secondo posto e c’ è tanto tempo per recuperare il terreno perso in avvio. Palermo? Abbiamo recuperato cinque punti in due gare ai rosanero – evidenzia Lavrendi -, non è poco se si pensa che mancano 24 giornate. Dobbiamo provarci anche al “Barbera”: un altro passo falso contro di noi potrebbe aumentare la pressione su di loro”, ha concluso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy