Napoli-Juventus, Moggi: “I bianconeri vinceranno comunque lo scudetto, il futuro di Allegri e Ancelotti…”

L’ex dirigente ha parlato della sfida tra i bianconeri e i partenopei e della situazione di Mauro Icardi

Si infiamma il big match del San Paolo.

Domenica sera il Napoli ospiterà la Juventus davanti ai propri tifosi, in quella che sarà una sfida fondamentale per decretare le sorti dello scudetto: i partenopei avranno infatti l’occasione di accorciare le distanze con i bianconeri, che con una vittoria allungherebbero a +16 e potrebbero dunque ottenere un grandissimo vantaggio per la conquista finale del titolo.

Ad analizzare le dinamiche della gara è intervenuto Luciano Moggi, ex dirigente sportivo della Vecchia Signora, che ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Tuttomercatoweb.com: “Non è importante per la Juve che comunque vincerà lo scudetto. Può essere una questione di prestigio per il Napoli. Battere la Juve può avere un significato speciale. Dal canto suo la squadra bianconera si preparerà alla sfida del 12 marzo contro l’Atletico Madrid. Il futuro di Allegri? Parlare è una cosa, ma la sostanza è un’altra. Finché è alla Juve è il migliore. Se poi non sarà più alla Juve, ne parleremo ma ora è importante sostenere chi ha portato avanti la squadra in modo del tutto brillante. Ci sono state critiche ad Allegri perché è arrivata la sconfitta con l’Atletico. Perdere una gara comunque si può, questi sono confronti che durano 180 minuti. Allegri ora è il tecnico della Juve e va trattato come tale. Peraltro il calcio regala spesso cose inaspettate e non è detto che la Juve non possa farcela con l’Atletico. Penso che Allegri possa restare. Dipende da lui e dai dirigenti, ma soprattutto da lui. Ancelotti uomo giusto per vincere lo scudetto? Dipenderà dagli investimenti della società. Bisogna tener conto della Juve e del coraggio dei bianconeri di prendere giocatori importanti. Ancelotti comunque sta facendo di tutto e di più. Domenica scorsa contro il Parma ha dato spettacolo. E’ l’ideale per riportare lo scudetto a Napoli“.

Infine un commento sulla situazione di Mauro Icardi: “Trovo strampalato avergli tolto la fascia. Sua moglie procuratrice parla dicendo delle cose sullo spogliatoio. Essendo sua moglie ne avranno parlato in casa. Si crea così un problema nello spogliatoio dell’Inter. Io credo che il datore di lavoro decida sui dipendenti. Ora la cosa da fare è chiudere la bocca a Wanda Nara e mettere il giocatore davanti ai croati con cui ha un cattivo rapporto e risolvere la situazione. Gli facciano chiedere scusa e tutto si ricompone“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy