Napoli, De Laurentiis: “Icardi? Non è stupido, io ho gli ho offerto tanto ma ha scelto il PSG perchè…”

Napoli, De Laurentiis: “Icardi? Non è stupido, io ho gli ho offerto tanto ma ha scelto il PSG perchè…”

Le dichiarazioni rilasciate dal presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis

“Icardi? Gli ho offerto tanto ma lui ha scelto il PSG per rilanciarsi a livello europeo”.

Parola di Aurelio De Laurentiis. Il presidente del Napoli, intervenuto ai microfoni del ‘Corriere dello Sport’, è tornato a parlare di Mauro Icardi, svelando i retroscena dell’operazione e spiegando perché non si è conclusa la trattativa per il suo trasferimento all’ombra del Vesuvio: “Per acquistarlo sono arrivato a offrire all’Inter 60 milioni più bonus, per un totale di 65, mentre a Wanda Nara per il contratto del marito ho proposto un lordo di circa 12 milioni. Icardi non è stupido e forse ha capito che per rilanciarsi a livello europeo andare in una squadra come il Paris Saint-Germain, dove potrà primeggiare con più facilità rispetto al Napoli, per lui era la scelta migliore”.

L’arrivo a Napoli dell’attaccante spagnolo, Fernando Llorente: “Devo dire che non è una mia idea, ma di Ancelotti perché sosteneva che in attacco eravamo super forniti e che avevamo bisogno di un fuoriclasse da far giocare negli ultimi 30 minuti delle partite che eventualmente non si sbloccavano. Un’alternativa a Milik che, non dimentichiamoci, nel primo anno di attività vera ha segnato 20 gol senza rigori. Non capisco quindi questo gioco al massacro del tifoso invece di guardare i gioielli che ha in casa propria inneggia sempre all’acquisto in più”.

Mertens e Callejon in scadenza a giugno: “Io sono innamorato di entrambi i giocatori. Dopo aver parlato con Dries mi sono reso conto che è un grande conoscitore del gioco del calcio e lo definisco uno colto di pallone. Gli ho detto: «Quando ti sarai stancato di giocare, perché non lavori con me? E’ un piacere sentirti parlare e le tue frasi danno sicurezza a chi ti ascolta». Callejon lo considero un fedelissimo, uno di famiglia: è ormai diventato napoletano, i suoi figli sono cresciuti a Napoli e sicuramente avranno l’inflessione partenopea. Mi auguro che lui e Mertens abbiano voglia di prolungare il contratto. Sono a disposizione per entrambi. Sempre senza fare follie”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy