Mirri: “Non lascerò mai la gradinata. Io resto un tifoso, poi un presidente”

Mirri: “Non lascerò mai la gradinata. Io resto un tifoso, poi un presidente”

Niente tribuna d’onore. Il nuovo proprietario del Palermo continuerà a guardare le partite dalla tribuna Monte Pellegrino: “Non lascerei mai il mio posto da tifoso”

Non lascerò mai la gradinata“.

Questo il messaggio inviato da Dario Mirri a La Repubblica. Il nuovo proprietario del Palermo, insieme a Tony Di Piazza, parla come se nulla fosse cambiato. Eppure da due giorni ha rilevato il titolo sportivo della sua squadra del cuore, quella squadra a cui è legato più di ogni altra cosa. Il suo posto resterà sempre lo stesso, niente tribuna d’onore, ma tribuna Monte Pellegrino “Fila 20,  posto 19“. Non ha intenzione di lasciare il suo posto, lì ha visto tutte le partite e da lì ha intenzione di continuare a guardarle.

Palermo, Orlando incontra Mirri: “Grazie alla Hera Hora, adesso torniamo ai vertici del calcio nazionale”

Io non sono il presidente. Io sono un presidente come lo è ogni tifoso“. Stesso ragionamento fatto quando con 2,8 milioni di euro, lo scorso febbraio, era riuscito a far evitare ai rosanero un penalizzazione in classifica, acquistando la concessione degli spazi pubblicitari all’interno dello stadio. Ma adesso è diverso, Dario Mirri è il proprietario: “Ma questo non cambia nulla – assicura il direttore generale della Damir -. Non lascerei mai il mio posto da tifoso. Io resto un tifoso, poi un presidente. Esattamente come devono essere tutti i tifosi i veri proprietari autentici ed eterni del nostro Palermo“.

Palermo, il biglietto da visita di Hera Hora: 15 milioni di capitale e Serie A in tre anni. I dettagli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy