Milan, il sogno è Ancelotti: Maldini pensa al ritorno di Re Carlo in rossonero. La situazione

Il Milan pensa al ritorno di Carlo Ancelotti: una possibilità che potrebbe concretizzarsi a giugno, legata alla permanenza dello stesso Maldini in rossonero

Tre punti nelle ultime quattro partite.

E’ un momento tutt’altro che brillante per il Napoli di Carlo Ancelotti, reduce dal pareggio a reti bianche maturato sabato sera contro il Genoa allo Stadio “San Paolo”. Sono diciannove, dunque, i punti conquistati fin qui dalla compagine partenopea, che occupa attualmente il settimo posto in classifica, a tre lunghezze di distanza da Roma e Atalanta, lontana dalla vetta. 

Per questo motivo, nei giorni scorsi, la posizione del tecnico originario di Reggiolo sulla panchina azzurra sembrava a rischio. Sembrava, sì, perché – al momento – la volontà del patron Aurelio De Laurentiis resta quella di proseguire con Ancelotti, almeno fino al prossimo 10 dicembre, quando Lorenzo Insigne e compagni si giocherà la qualificazione agli ottavi di Champions League contro il Genk. Una vera e propria dead-line. 

Pertanto, in vista della gara contro il Milan di Stefano Pioli, in programma dopo la sosta per gli impegni delle Nazionali, l’ex Bayern Monaco avrà modo di lavorare serenamente per tornare a vincere. Non certamente una partita come le altre per “Re Carlo”, che nel corso della sua lunga e gloriosa carriera ha allenato i rossoneri dal 2001 al 2009. Una squadra che – secondo quanto riportato da ‘Tuttosport’ – Ancelotti potrebbe tornare a guidare in estate, in vista della prossima stagione. L’attuale direttore tecnico del Milan, Paolo Maldini, infatti, starebbe pensando proprio al tecnico per far ripartire il club meneghino. Una possibilità che sarebbe legata alla permanenza stessa di Maldini in quel di Milano come dirigente. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy