Milan, Conti ammette: “Vissuto anni difficili, ma ora voglio riconquistare anche la Nazionale. Napoli? In caso di vittoria…”

Le parole del difensore rossonero, Andrea Conti, sul momento vissuto dal Milan e sulla sua attuale condizione atletica

Andrea Conti scalda i motori.

Una carriera fortemente condizionata dagli infortuni e una voglia di riscatto sempre più viva: Andrea Conti, dopo la rottura del crociato  e il problema alla spalla – rimediati rispettivamente a settembre del 2017 e ad aprile 2019, è pronto a tornare in campo per riscattarsi dopo due anni di calvario. A parlarne, ai microfoni di “Milan TV”, è lo stesso terzino rossonero: espressosi inoltre sui suoi obiettivi futuri.

 “Finalmente sono riuscito a fare la preparazione con i compagni, ne avevo bisogno. Inizio a sentirmi bene. Sono un giocatore che è sempre migliorato con il tempo dal punto di vista fisico, non sono mai entrato subito in forma, sono un diesel. Ora inizio a sentirmi molto meglio. Con il passare delle settimana il feeling con i compagni migliora sempre di più. Ci conosciamo bene, quindi le cose sono destinate solo a migliorare. Ritrovare fiducia nei propri mezzi è fondamentale visto che arrivo da due anni difficili. Se continuo a lavorare così, posso solo migliorare. Dobbiamo solo ringraziare i tifosi perchè ci sono sempre, anche nelle trasferte più lontane. Una bella vittoria contro il Napoli andrebbe dedicata prima a loro e poi a noi”.

Il giocatore si è inoltre espresso sulla partita contro la Juventus: “Partite così si preparano da sole. Il mister mi aveva chiesto particolare attenzione alla fase difensiva, quindi ho cercato di spingere un po’ meno del solito. La partita purtroppo non è andata bene, ma sono rimasto soddisfatto dalla mia prestazione”.

Chiosa finale sulla sua condizione atletica e sui suoi obiettivi presenti e futuri: “E’ un momento di rinascita, sono stati due anni bui, ma quando tocchi il fondo puoi solo risalire. Tra poco diventerò padre e questo è bellissimo. Dal punto di vista calcistico sto sempre meglio e sono sicuro che posso tornare quello di prima. 120 anni del Milan? Arrivare a questo evento con una classifica migliore sarebbe l’ideale per tutti. Lavorerò anche per riconquistare la Nazionale. Se dovesse arrivare bene, altrimenti sarà come sempre il primo tifoso a guardarla sul divano”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy