Milan, Capello in visita a Milanello: “Pioli lavora in armonia, Ibra il condottiero della squadra. Mercato? Vi dico la mia”

Le dichiarazioni dell’ex tecnico

Juventus

Fabio Capello in visita al Milan.

L’ormai ex tecnico è stato protagonista di una bella sorpresa a tutta la compagine rossonera, che lui stesso è andato a trovare per assistere da vicino ad una completa giornata di lavoro in quel di Milanello. Gli occhi di tutti gli addetti ai lavori sono infatti puntati proprio sulla squadra di Stefano Pioli, completamente in ascesa in questo campionato di Serie A. Anche in merito a questo aspetto, infatti, sono state rivolte le parole di Capello, intervenuto per quanto concerne l’operato dell’allenatore milanista e il contributo di Ibrahimovic a tutto il giovane organico. Ecco le sue parole ai microfoni di Sky Sport: “Ibra? È sempre il solito, grande personalità e qualità. Si sente come un condottiero: a tutti i giocatori ha sempre cercato di dare qualcosa. In lui vedevo una grande potenzialità, questo ti porta ad essere particolarmente coinvolto. Io, assieme ad Italo Galbiati, ho cercato di far emergere le sue qualità come giocatore e come uomo. Personalità l’ha sempre avuta, ora è maturo: sa che non ha più la velocità di una volta, ma sa ciò che può dare e ciò che può chiedere. Ora capisce perfettamente quello che deve fare. Questo Pioli l’ha capito e tutto avviene in armonia”.

VIDEO Milan, Ibrahimovic e le sue 30 ‘vittime’: riguarda i gol più belli segnati dal bomber svedese in Serie A

roma

Chiosa finale di Capello in merito ai successi rossoneri. dell’ultimo periodo e alle mosse di calciomercato portate a termine dal duo dirigenziale Maldini-Massara“Ho visto una squadra che lavora con grande partecipazione e con grande gioia: questa è una cosa molto bella da vedere perché lavorano con molta intensità e felicità. Così rendi sempre di più. La convinzione di essere primi dà forza e permette di fare tutto con maggiore determinazione. Un modo di lavorare moderno e diverso: alcune cose le facevamo anche noi, ma ora con più velocità e attenzione. Il calcio è fatto dai valori dei singoli, quelli bravi tecnicamente fanno la differenza con la loro qualità. Mercato? Comprare per compare, o cambiare, non serve a niente. L’intelligenza di Maldini e Massara, loro come Pioli, è capire chiaramente cosa serve alla squadra. Tutti e tre meritano complimenti. Secondo me non hanno sbagliato niente”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy