Martinelli: “Il gol non è la mia priorità, contano solo le vittorie. Restiamo concentrati, contro il Biancavilla…”

Martinelli: “Il gol non è la mia priorità, contano solo le vittorie. Restiamo concentrati, contro il Biancavilla…”

“Sappiamo di avere un dovere: quello di provare a vincere tutte le partite che ci attendono da qui al 3 maggio”

Il gol non è la mia priorità, assolutamente. Contano solo le vittorie“.

Parola di Alessandro Martinelli. Il forte centrocampista del Palermo ha le idee chiare, il suo unico obiettivo è quello di riportare i colori rosanero tra i professionisti. L’ex Brescia, squadra con la quale nella scorsa stagione ha anche ottenuto la promozione nella massima serie, ha sposato il progetto del club siciliano ed oggi è anche il capitano della squadra allenata da Pergolizzi. Intervistato da Il Giornale di Sicilia, Martinelli ha poi parlato dell’ottimo avvio in campionato, dove il Palermo ha ottenuto sei vittorie su sei gare disputate: “Sinceramente, nessuno di noi si è mai posto limiti, sarebbe stato sbagliato farlo. Allo stesso modo, sarebbe sbagliato cullarsi adesso su questi numeri. È giusto che lo facciano i tifosi che hanno ritrovato l’entusiasmo, ma noi dobbiamo restare concentrati sui prossimi avversari“.

Serie D, Palermo e la “cooperativa del gol”: primi in classifica anche per numero di giocatori in rete

Il calciatore svizzero classe 1993 si è soffermato anche sull’attuale classifica, che vede i rosanero in vetta con 18 punti: “Inseguitrici? Noi la classifica non dobbiamo guardarla adesso, è del tutto inutile farlo perché sappiamo di avere un dovere: quello di provare a vincere tutte le partite che ci attendono da qui al 3 maggio. Solo allora ci guarderemo indietro e tireremo le somme“.

Domenica i rosanero affronteranno il Biancavilla, compagine etnea che ha eliminato la squadra di Pergolizzi dalla Coppa Italia di Serie D: “Andremo ad affrontare l’unica squadra che finora in stagione non abbiamo sconfitto, questo sarà un ulteriore stimolo per scendere in campo con ancora più grinta – ha spiegato Martinelli –. Lo dobbiamo a noi stessi, ai nostri tifosi e alla società che si impegna sodo ogni giorno per metterci nelle migliori condizioni possibili per lavorare“.

Cittanovese, Franceschini e il paragone tra Bari e Palermo: “C’è differenza tra le due squadre. Il club rosa in D…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy