Maradona, parla il fratello Hugo: “Intervento difficile, dobbiamo aspettare fino a domani per l’evoluzione”

Hugo Maradona, fratello di Diego, tranquillizza tutti sulle condizione del Pibe de Oro

È riuscito con successo l’intervento al cervello di Diego Armando Maradona.

Dopo il ricovero in una clinica a La Plata avvenuta nei giorni scorsi a causa di qualche segno di anemia, ansia e una crescente depressione, una tac, ha rivelato a presenza di un ematoma subdurale in conseguenza di un trauma cranico. L’ex Pide de Oro, martedì sera è stato operato d’urgenza per rimuovere quanto prima questo accumulo di sangue tra il cervello e il cranio: l’intervento, riporta la stampa argentina, è durato circa 80 minuti e si è svolto senza complicazioni. Il recupero sarà definito nei prossimi giorni, inizialmente rimarrà ricoverato in terapia intensiva.

Chi ha voluto tranquillizzare i supporters del tecnico del Gimnasia è stato il fratello dello stesso, Hugo Maradona, che ai microfoni di Radio Punto Nuovo – nel corso di Punto Nuovo Sport Show -, ha detto la sua anche sul tanto famigerato clan Maradona: “Diego si sta riprendendo, non è stato un intervento facile, dobbiamo aspettare fino a domani per l’evoluzione, ma il decorso è buono. Clan Maradona? Vi ricordate l’84/85, si parlava di clan Maradona. C’è la sua famiglia attorno, i pettegolezzi non mi piacciono. Ha 60 anni, lasciatelo in pace, basta: ha il diritto alla sua privacy. Che Diego abbia dei problemi lo sappiamo, non c’è bisogno di inventare nulla. Sono due anni che non lo vedo: mi da fastidio quando parlano di chi gli sta attorno. Mi fa rabbia quando parlano delle mie sorelle, delle mie nipoti e di mio fratello che sta lì. Sono loro le uniche persone che gli stanno attorno. Partirò per l’Argentina quando sarà riaperto l’aeroporto di Roma”, ha concluso l’allenatore del Real Parete.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy