Manchester City-Atalanta, Gasperini e il comunicato della Lazio: “E’ demenziale. Pensiamo a giocare a calcio”. E su Guardiola…

Manchester City-Atalanta, Gasperini e il comunicato della Lazio: “E’ demenziale. Pensiamo a giocare a calcio”. E su Guardiola…

“Ho commentato l’episodio e lo ritengo ancora così. Non mi sono pentito delle parole”

Gian Piero Gasperini non ci sta.

Il tecnico dell’Atalanta è tornato a parlare dei due rigori concessi alla Lazio nella gara di sabato, terminata per 3-3 dopo il vantaggio iniziale di 3-0 per i bergamaschi. Il coach dei nerazzurri si è detto contrariato in merito alla decisione presa dall’arbitro, scagliandosi inoltre contro il comunicato rilasciato dai biancocelesti pochi giorni fa. Di seguito le parole di Gasperini, intervenuto ai microfoni di Sky Sport: “Non è un attacco alla professionalità di Immobile, il comunicato della Lazio è demenziale. Non ho attaccato né il giocatore, né la società e né Inzaghi. Ho commentato l’episodio e lo ritengo ancora così. Non mi sono pentito delle parole. Ho sentito tanti commenti di ex giocatori e di dirigenti che hanno giocato a calcio, ma questo non significa niente. Detto questo, ormai è passato, noi siamo pronti a giocare e andiamo oltre la difesa a oltranza di una posizione, pensiamo a giocare a calcio”.

Infine un elogio all’allenatore del Manchester City, Pep Guardiola, prossimo avversario dei nerazzurri in Champions League. Gasperini ha voluto inoltre condividere un ricordo interessante proprio sul coach spagnolo: “Guardiola è una grande persona. Otto anni fa fece un gesto che non ho mai dimenticato. Quando sono stato esonerato dall’Inter mi ha fatto chiamare dal suo assistente Manuel Estiarte e mi ha invitato a Barcellona per stare qualche giorno con loro. Questo dimostra la sensibilità della persona in un mio momento di difficoltà. Sono felice di giocare contro il City di Guardiola anche se loro sono pericolosi. Noi abbiamo bisogno di fare qualcosa di molto bello anche in Champions. Anche in questa competizione dobbiamo aumentare la nostra credibilità. Contro il City non sarà facile, è una delle squadre più forti al mondo. Sarebbe bello riuscire a fare una bella prestazione come in campionato. Anche per tutti i nostri tifosi, per loro è una grande festa ma l’importante sarà anche partecipare ma anche fare qualche punto”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy