Liverpool, Klopp sul caso Salah: “Contagiato al matrimonio del fratello? Ecco tutta la verità”

Il tecnico dei Reds difende l’attaccante egiziano

Jurgen Klopp contro le polemiche.

Il tecnico del Liverpool è intervenuto in conferenza stampa per commentare la positività al Coronavirus dell’attaccante egiziano dei Reds Mohamed Salah. L’ex calciatore di Roma e Fiorentina, infatti, è accusato di aver contratto il virus a causa della sua presenza al matrimonio del fratello. L’allenatore del Liverpool, dunque, ha rilasciato alcune dichiarazioni in sala stampa in merito alla situazione: “Salah è tornato oggi. È al sicuro, sta bene. Non verrò a dire in pubblico ciò che mi sono detto con i miei giocatori. Posso dire che sono stato in Germania e un mio amico ha deciso di spostare la sua festa di compleanno dov’ero io, per me. C’erano 50 persone. Ho deciso all’ultimo minuto di non andare ed era permesso in Germania. Era fuori, ma non sono andato. In altri paesi, però, c’è più pressione e il matrimonio di un fratello è un momento molto speciale. Quel che posso aggiungere è che i miei calciatori sono tutti incredibilmente disciplinati. A volte non funziona come vorremmo e succede qualcosa. Tutto il resto è tra me e Mo“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy