Lazio-Juventus, Sarri: “Loro da scudetto, secondo posto sia da stimolo. Sulla coppia CR7-Dybala vi dico che…”

Lazio-Juventus, Sarri: “Loro da scudetto, secondo posto sia da stimolo. Sulla coppia CR7-Dybala vi dico che…”

Le dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa dal tecnico della Juventus alla vigilia della sfida contro la Lazio di Simone Inzaghi

Parola a Maurizio Sarri.

Diversi sono stati i temi trattati dal tecnico della Juventus, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Lazio, in programma domani sera allo Stadio “Olimpico” di Roma: dal momento della sua squadra, reduce dal pareggio maturato contro il Sassuolo in campionato, alle prestazioni offerte fin qui dagli uomini di Simone Inzaghi. Ma non solo…

“Nelle partite post Champions abbiamo alcune difficoltà, a livello inconscio c’è un calo di motivazioni. È una mia ipotesi, non una certezza. Questa volta sono fiducioso, poi il campo risponderà. I punti sono tutti importanti, le partite hanno tutte lo stesso grado d’importanza. Poi a livello giornalistico è giusto enfatizzare questo tipo di partite, ma a livello razionale dico che siamo in una fase della stagione in cui manca ancora tanto alla fine. Chiaramente come tutti i punti, anche questi sono pesanti. Se il secondo posto può darci maggiore forza? Spero sia da stimolo avere una squadra davanti, potrebbe essere una motivazione in più”, sono state le sue parole.

CENTROCAMPO – “Le critiche a Bernardeschi? È un ragazzo estremamente sensibile, lo si nota dalla differenza di sicurezza che ha in trasferta. Il rendimento è diverso, questa cosa gli sta pesando. Per noi è un giocatore importante, non deve farsi influenzare. Il mio compito è accompagnarlo, non farlo riposare. Più spazio per Emre Can? Emre Can ha fatto delle apparizioni, è stato escluso solo dalla Champions ed è stato un qualcosa di pesante dal punto di vista mentale. Ma sa benissimo che in campionato sarà sempre tenuto in considerazione. Khedira ha grande personalità e attenzione, è una perdita importante. La situazione del suo ginocchio stava peggiorando in maniera non normale, questo è stato il motivo della decisione di farlo operare. Rabiot per fortuna sta meglio, si è allenato con la squadra e fortunatamente sta superando i problemi avuti nelle ultime settimane. Dal punto di vista medico è guarito, deve ritrovare la condizione. Rinforzi a centrocampo? Proveremo a farci giocare Bernardeschi e Ramsey, questo è il compito che spetta all’allenatore. Al mercato pensa la società”. 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy