La Grotteria: “Palermo, per la Serie B serve un attaccante di razza. Boscaglia? Rispondo così”

La Grotteria: “Palermo, per la Serie B serve un attaccante di razza. Boscaglia? Rispondo così”

Le dichiarazioni rilasciate dall’ex attaccante rosanero, Cristian La Grotteria

“L’attaccante che dia la certezza ci vuole sempre, che garantisca almeno 15 gol”.

Lo ha detto Cristian La Grotteria. L’ex attaccante argentino, che a Palermo ha vissuto gli anni d’oro della sua carriera – centrando ben 19 anni fa l’indimenticabile promozione in Serie B -, intervenuto ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport’, ha puntato gli occhi in casa rosanero, soffermandosi nello specifico sull’incessante ricerca di un attaccante di razza, un profilo in grado di irrobustire il reparto offensivo a disposizione del tecnico gelese: “L’attaccante è il ruolo principe che deve assumersi questo ruolo e serve gente che veda la porta con una certa facilità, proprio per questo mi aspetterei che la società gli assicurasse un bomber di caratura superiore”.

In avanti il Palermo punta molto su due debuttanti nel professionismo come Andrea Silipo e Lorenzo Lucca: “Coi giovani ci lavoro, la piazza è esigente, i ragazzi alle prime armi possono esplodere oppure no. Un profilo importante ci vuole sempre anche per farli crescere – ha sottolineato l’attuale responsabile del settore giovanile del Cittadella –. Palermo ha palato fine, ci vuole molta personalità per sostenere questa pressione”.

Chiosa finale su Roberto Boscaglia: “Penso che l’arrivo di Boscaglia sia importante, è un tecnico che fa giocare molto bene le squadre e ritengo che gli attaccanti possano solo trarre giovamento dal suo modo di intendere il calcio. Sono sicuro che Boscaglia si augura che vadano a segno un po’ tutti i suoi giocatori, anche centrocampisti difensori”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy