Juventus, Vieira avverte CR7: “Lui triste e infelice, ma nel club bianconero vige una legge…”

Le dichiarazioni rilasciate dall’ex centrocampista della Juventus, che ha vestito la maglia bianconera nella stagione 2005-2006

Parola a Patrick Vieira. 

L’ex centrocampista della Juventus ha detto la sua in merito alla reazione di Cristiano Ronaldo nel momento della sostituzione in occasione della sfida contro il Milan, andata in scena la scorsa domenica fra le mura dell’Allianz Stadium. L’asso portoghese, infatti, infastidito e deluso, è rientrato immediatamente negli spogliatoi dopo aver rivolto qualche parola verso la panchina (QUI I DETTAGLI), lasciando addirittura l’impianto prima del triplice fischio.

Una mossa decisiva, considerato il gol-vittoria messo a segno da Paulo Dybala (entrato al posto proprio del cinque volte Pallone d’Oro) a tredici minuti dalla fine del match. Un episodio che continua a far discutere. E se in un primo momento sembrava che la società di Andrea Agnelli potesse multare il numero 7 bianconero, come da regolamento interno del club, la Juventus avrebbe deciso di non sanzionare Ronaldo. 

Alla Juventus, il club è la vera star – ha dichiarato Vieira, come riportato dal noto quotidiano Sun -. Occorre capire per quale motivo Cristiano Ronaldo sia triste e infelice. Forse è frustrato per il periodo no. Non si discute la classe di CR7. Lui, con Messi e Neymar è di un altro livello ed è l’immagine del calcio attuale. Da fuori sembra proprio che stia affrontando un momento no”, ha concluso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy