Italia, Kean: “Fortunato ad essere il primo giocatore della mia età a Coverciano. Io un predestinato? Ho la mia idea”

Italia, Kean: “Fortunato ad essere il primo giocatore della mia età a Coverciano. Io un predestinato? Ho la mia idea”

Le parole dell’attaccante bianconero, Moise Kean, relative alla sua convocazione in Nazionale maggiore

Parola a Moise Kean.

L’Italia prosegue la sua marcia di avvicinamento alle sfide contro Grecia e Bosnia, valide rispettivamente per il terzo e quarto turno delle qualificazioni ad Euro2020. Intervenuto direttamente da Coverciano ai microfoni della trasmissione “Che tempo che fa” la giovane stella bianconera, Moise Kean, espressosi sulla sua convocazione in Nazionale maggiore e sul suo percorso con l’Under 21.

Direttamente da Coverciano ai microfoni della trasmissione ‘Che tempo che fa’, l’attaccante della Juventus e dell’Italia Moise Kean ha parlato del suo percorso azzurro e dei suoi miglioramenti anche in bianconero durante la passata stagione

“Mancini mi ha definito predestinato? È una grande responsabilità, sono fortunato ad essere il primo giocatore della mia età ad essere qui a Coverciano. L’Under 21? Dopo questi due impegni, raggiungerò i compagni dell’Under. Ci aspetta un Europeo molto importante, che giocheremo praticamente in casa. La prima gara sarà contro la Spagna e davanti ai nostri tifosi, quindi sarà molto emozionante”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy