Inter, Di Livio:”Juventus grande a metà, Roma da Champions League. Scudetto? Nerazzurri sopra tutti, ma se il Milan…”

Le parole dell’ex centrocampista

inter

Questa giornata di campionato ha dato indicazioni importanti.

Così Angelo Di Livio, ex centrocampista della Juventus intervenuto in merito ai risultati dell’ultimo turno di Serie A. Nel corso di un’intervista esclusiva rilasciata ai microfoni di TMW Radio, Di Livio ha voluto chiarire la sua opinione per quanto concerne l’andamento di questa prima parte della stagione e le indicazioni che questa stessa sta dando ad appassionati e addetti ai lavori. In particolare il classe ’66 è voluto partire dalla scontro diretto che ha coinvolto Milan e Juventus, esprimendo il suo parere sull’importante successo della compagine bianconera. Ecco le sue parole: “Milan-Juventus. Sconfitta pesante per i rossoneri, ma escono comunque a testa alta. E’ un risultato pesante anche per come ha giocato il Milan, che ha giocato comunque bene. La Juve Si rilancia ma deve avere continuità. Non è stata una grandissima partita dei bianconeri, ma hanno dato un segnale forte”.

Di Livio ha poi proseguito parlando dell’evidente exploit della Roma di Paulo Fonseca“Alla Roma manca il salto di qualità nelle partite che contano. Vedremo con l’Inter se riuscirà a fare questo step in avanti. Con il Crotone le alternative hanno risposto presente. Importante l’approccio alla partita, che è stato decisivo. Serve vincere con una grande, cosa che finora non c’è stata. Così dai un segnale forte al campionato”.

L’ex centrocampista ha anche parlato della pesante sconfitta dell’Inter in casa della Sampdoria“E’ stata partita storta dall’inizio ma troppi gol presi, strano perché le squadre di Conte sanno difendere bene. C’è qualche equilibrio che manca. E serve un vice Lukaku, altrimenti lì davanti soffre. Ci sono stati episodi contro, questo è vero. Doveva approfittare dello scontro diretto tra Milan e Juventus”.

Chiosa finale dedicata ai verdetti che quest’ultima giornata di Serie A ha inaspettatamente emanato: “Questo è un campionato strano. Oggi il ko del Napoli non me lo aspettavo. Lo allontana definitivamente dalla corsa Scudetto e non me lo aspettavo, perché per me era tra le favorite. Buttare punti così ha dell’incredibile. Senza nulla togliere comunque allo Spezia, che poi ha meritato. Il Benevento poi è da elogiare, Inzaghi è cresciuto molto. Scudetto? Io credo nell’Inter, mentre nel Milan ancora in pochi credono, ma dovesse continuare con questo ritmo…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy