Hellas Verona-Fiorentina, Juric: “Siamo stati bravi, ora importante non mollare. Di Carmine…”

Le dichiarazioni rilasciate dal tecnico dell’Hellas Verona Ivan Juric a seguito della vittoria conquistata contro la Fiorentina

verona-venezia

L’Hellas Verona conquista la vittoria nella tredicesima giornata del campionato di Serie A.

Tra le mura amiche del ‘Bentegodi’ gli scaligeri hanno battuto la Fiorentina, portandosi a quota 18 al nono posto della classifica.

Serie A, 13a giornata: vincono Roma e Lazio, sorpresa Verona. Risultati e marcatori

Il tecnico gialloblù Ivan Juric, intervenuto in conferenza stampa al termine del match casalingo, ha commentato la prestazione della sua squadra: “Abbiamo fatto bene, in tutti i sensi. Sono contento. L’unico neo è non averla chiusa, ma veramente tutti bene. Forse non la migliore prestazione della stagione, ma la più seria rispetto alle altre. Globalmente più seria. Nel primo tempo abbiamo fatto tutto bene, potevamo essere più cattivi ma avevamo tutto sotto controllo. Do un voto molto alto alla squadra. Hanno fatto bene contro una squadra tecnicamente forte. Sono stato bravissimo anch’io (ride, ndr). Non dobbiamo mollare niente, sennò escono i nostri difetti“.

A proposito, invece, dei singoli giocatori alla sua corte: “Amrabat ha un problema all’adduttore, penso di poco conto. Lo gestiamo in allenamento, ma poi gioca. Gunter oggi è stato eccellente, a livello difensivo e tecnico. Lazovic tanta roba. Non so che dire, sono contento che altri non li abbiano voluti quest’estate. Di Carmine sente il gol, si muove bene. Ha fatto cose buone, non è facile giocare contro la Fiorentina. Salcedo ha dato quello che poteva. Pessina ha un’intelligenza superiore ad altri, nel calcio e nella vita. Sa adattarsi, è un esempio di ragazzo come dovrebbe essere. Sono contento di lui“.

Hellas Verona-Fiorentina, Montella: “Momento difficile, dobbiamo reagire”. E sul futuro di Chiesa…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy