Verona-Cagliari, Juric sicuro: “Possiamo fare la partita giusta, affrontiamo tutti a viso aperto. Pazzini? Negli ultimi anni ha segnato poco, ma…”

Verona-Cagliari, Juric sicuro: “Possiamo fare la partita giusta, affrontiamo tutti a viso aperto. Pazzini? Negli ultimi anni ha segnato poco, ma…”

Le dichiarazioni del tecnico dell’Hellas Verona, Ivan Juric, in vista della sfida contro il Cagliari

Il Verona scalda i motori.

Dopo il pareggio a reti bianche maturato contro  l’Udinese, i gialloblù, sono pronti a scendere in campo per affrontare il Cagliari alla “Sardegna Arena”. Intervenuto direttamente dalla sala stampa del Centro Sportivo “Paradiso” di Peschiera del Garda, il tecnico Ivan Juric, ha presentato la sfida in programma domenica alle 18:00.

Mi concentro sulle prestazioni, c’è dispiacere ma rimane una sensazione positiva, la squadra c’è. Spero di migliorare, che arrivino i punti e la fortuna. Quando arrivi sotto porta vuol dire che l’esecuzione è giusta. Poi se vuoi attaccanti che segnino sempre devi pagare cinquanta milioni. Ma sono contento di come si stanno muovendo. Se non siamo al 100% non siamo competitivi. Se lo siamo, concentrati e tosti, allora siamo competitivi. Possiamo migliorare come gruppo e individualmente. Non parlo molto degli altri. Affrontiamo tutti a viso aperto, se siamo al 100% possiamo battagliare con tutti. Il Cagliari sta facendo benissimo, anche quando soffre vince, significa che hai qualità. Possiamo fare la partita giusta e affrontarli bene”.

Juric si è inoltre soffermato sui singoli: “Pazzini ha segnato poco in A negli ultimi anni, non credo risolverà i problemi. Lo userò, se sento che può darci qualcosa in più lo uso. A quell’età non perdi la corsa, ma la forza, il tiro, altre cose. Di Carmine non sembra abbia recuperato dalla botta, penso che non sarà pronto per i Cagliari. Li sto conoscendo un po’, non so come recuperano i ragazzo. Zaccagni non aveva recuperato benissimo, correva ma non aveva esplosività. Può essere stato un mio errore, li devo conoscere per capire quanto impiegano a recuperare”.

Chiosa finale sul match contro l’Udinese: “Risultato? Penso sia stato giusto, loro hanno preparato la partita giocando molto più in avanti all’inizio, con la velocità di Lasagna. Noi abbiamo concesso più palleggio e mi andava bene, nella ripresa mi son preso un rischio e i giocatori sono stati fantastici. A posteriori forse sì. Ha fatto un grande movimento e ha colpito bene, con una parata così non posso definirlo gol sbagliato”. 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy