Genoa-Udinese, Thiago Motta: “Turnover possibile, nostro morale altissimo. Lerager? Sta bene, il suo ruolo…”

Genoa-Udinese, Thiago Motta: “Turnover possibile, nostro morale altissimo. Lerager? Sta bene, il suo ruolo…”

Le parole del tecnico del Grifone, Thiago Motta, in vista della gara contro l’Udinese

Manca sempre meno a Genoa-Udinese.

Tornare alla vittoria e archiviare il ko contro la Juventus: questo l’obiettivo del Grifone che, domani pomeriggio, sarà impegnata nella sfida interna contro l’Udinese. Impegno analizzato in conferenza stampa dal tecnico rossoblu, Thiago Motta, soffermatosi sul momento vissuto dalla sua squadra: al quartultimo posto in classifica a quota 8 punti.

“Sarà una gara durissima come tutte quelle affrontate dal primo giorno che sono arrivati. Così come lo sono state col Brescia e così a Torino. Sono convinto che domani troveremo davanti una squadra che verrà per fare il suo risultato e che darà tutto. Per questo dobbiamo essere preparati. Ognuno ha la sue caratteristiche e noi dobbiamo pensare a fare il meglio possibile e se potremo avere un vantaggio in qualunque modo dovremo approfittarne. Ma non sono solo una squadra fisica, hanno buoni giocatori e attaccanti veloci con esperienza. Sono una buona squadra che rispetteremo. Però giochiamo in casa e faremo la nostra partita per ottenere un buon risultato. Il morale è altissimo, anche per la gara giocata con il Brescia. A Torino la prestazione è stata buona da parte di tutti sia a livello collettivo che individuale. Ma il passato va lasciato lì da una parte e dobbiamo pensare già alla gara di domani. Quella che conterà sarà continuare sulla stessa strada come fatto fino ad ora , lavorando come squadra, uniti uno per l’altro così potremo fare delle belle cose”.

Infine, due battute sul turnover e sulle condizioni di Lerager: “Perché no. Ma tutte le scelte che farò sarà perché voglio mettere quelli che staranno meglio domani. Lerager ha recuperato, può giocare sia a centrocampo che in attacco. E’ un giocatore di qualità, che sa scegliere il momento giusto di andare incontro alla palla e quando attaccare la profondità e l’area. Può giocare in tanti posti, sarà un’opzione in più”. 
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy