Genoa, Radu: “Dobbiamo imparare ad essere concreti. Ci stiamo pian piano riprendendo. Torino? Sarà una gara…”

Genoa, Radu: “Dobbiamo imparare ad essere concreti. Ci stiamo pian piano riprendendo. Torino? Sarà una gara…”

Le parole di Ionut Radu, estremo difensore del Genoa, sul momento dei rossoblù e il proprio percorso di crescita, accennando inoltre al prossimo impegno in campionato

E’ il momento della verità per il Genoa, reduce dal pareggio contro la Spal e in cerca dei tre punti sabato contro il Torino.

L’esterno difensore dei rossoblù Ionut Radu, presente allo store ufficiale della società di Enrico Preziosi per l’incontro con i tifosi, ha analizzato la stagione della propria squadra, cresciuta dall’arrivo di Thiago Motta ma ancora in difficoltà visto il terzultimo posto in classifica: “Dobbiamo imparare ad esser più concreti davanti alla porta. Contro la Spal abbiamo fatto una grande gara. Un pareggio grazie alle mie parate? Direi grazie al gol di Sturaro. Un’azione di tutta la squadra e lui ha segnato. Le mie parate decisive per il Genoa? É il mio lavoro, sto lavorando in allenamento per migliorare e gli esercizi fatti in settimana poi si vedono in gara: è però anche merito del gol di Stefano se abbiamo preso un punto e della squadra tutta, anche se forse potevamo fare molto meglio”.

Inoltre il portiere classe ’97 si è espresso sulla prossima sfida in programma, contro la formazione guidata da Walter Mazzarri: “Torino? Dobbiamo essere concentrati come a Ferrara. Sarà una gara molto difficile, ma noi dobbiamo iniziare a fare più punti cercando la vittoria“.

Infine Radu fa il punto della situazione in merito ai progressi fatti, ripercorrendo il proprio percorso di crescita durante questo inizio di stagione: “Un bilancio della mia annata? L’anno scorso, come sapete, eravamo un po’ in difficoltà, ma alla fine ci siamo salvati. Per me è arrivato l’Europeo dove abbiamo fatto una grande manifestazione con la Romania. Ora è iniziata la mia seconda stagione al Genoa, le cose non sono andate subito bene ma ora piano piano ci stiamo riprendendo trovando il coraggio di giocare. Questo è quello che ci chiede il mister. Dare forza alla squadra facendo partire l’azione da dietro per poi trovare i giusti spazi per arrivare davanti creando occasioni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy