Fontana-Mediagol: “Pirlo-Juventus? Sta ricucendo lo spogliatoio. Tutto su Milan e Inter, ecco il portiere top del Palermo”

L’ex portiere di Inter, Napoli e Palermo in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it

fontana

Il momento vissuto dalle big del campionato di Serie A, i grandi portieri che si sono susseguiti nella storia recente del Palermo, l’evoluzione del ruolo nel calcio moderno, la scelta di chiudere radicalmente i ponti con il mondo del calcio. Alberto Fontana, ex estremo difensore di Inter, Napoli e Palermo, affronta varie tematiche nel corso dell’intervista esclusiva concessa alla redazione di Mediagol.it.

SERIE A, MILAN, INTER, JUVENTUS E LA SCELTA DI PIRLO – “I numeri relativi alla parte finale del campionato scorso in Serie A parlavano chiaro. Il Milan è una bella realtà, con un giocatore superlativo che ha tolto pressioni e responsabilità a tutti gli altri come Ibrahimovic, un campione indiscusso, ed un allenatore equilibrato e capace che ha messo tante cose a posto, quindi il Milan è una sorpresa relativa secondo me. La compagine rossonera ha finito  già molto bene la stagione scorsa. Attualmente ritengo sia un campionato molto più equilibrato rispetto ai precedenti, perché l’Inter di Conte ha fatto dei notevoli passi in avanti, anche se relativamente al rendimento del pacchetto arretrato, per il blasone, la forza ed i numeri dell’anno scorso, ancora la formazione nerazzurra non ha trovato equilibri e rendimento pari al potenziale, ma davanti fa davvero male agli avversari. Sono diverse le compagini che possono costituire outsider di lusso nella zona nobile della classifica: la Roma sta facendo benissimo, così come la Lazio. Per quanto concerne la Juventus sono molto contento che sia stato scelto Andrea Pirlo. Credo che stia lavorando bene ed in profondità, ereditando giocoforza la gestione di qualcosa accaduta lo scorso anno. Io non sono per gli allenatori che non hanno giocato a calcio perché a mio avviso gli manca sempre qualcosa. Ritengo che Pirlo stia ricucendo, pian piano, gli equilibri di uno spogliatoio ed un ambiente, la Juventus a mio avviso rimane la favorita. ovviamente gli altri si avvicinano, la conquista dello scudetto non sarà ovviamente una passeggiata per i bianconeri, ma credo che Andrea Pirlo farà molto bene.

PALERMO E PORTIERI – “Non smetterò mai di ringraziare la gente di Palermo. A Palermo ho vissuto benissimo sempre, anche fuori dal campo, nel quotidiano con la mia famiglia. Se devo scegliere il portiere il più forte di tutti che ha avuto il Palermo, non ho alcun dubbio io scelgo Sirigu. E’ stato il più forte di tutti e nessuno si avvicina alla sua dimensione sul piano tecnico, fidatevi di me. Nel mio ruolo adesso le cose sono molto cambiate. Ai miei tempi le grandi squadre avevano portieri esclusivamente italiani. Oggi i top club hanno anche portieri stranieri perché le società estere stanno facendo concorrenza in maniera importante sul mercato a quelle italiane. Ci sono dei ragazzi, come Silvestri del Verona che è un prospetto di talento e interessante, Sportiello si sta rilanciando,  Consigli è una certezza e sta facendo benissimo. E’ logico che non è più come 30 anni fa, dove le grandi squadre avevano soltanto ragazzi italiani. Adesso ci sono delle scuole internazionali che sono cresciute, c’è una vasta gamma di opzioni di portieri di livello in tutto il mondo. Basta guardare ai grandi portieri in casa Inter e Juventus, cito Handanovic, Szczesny. Bisogna accettare il fatto che è un ruolo che è cambiato col tempo”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy