Fiorentina-Juventus, Zaccheroni: “Gara molto sentita. CR7 contro Ribery? Non c’è paragone…”

Fiorentina-Juventus, Zaccheroni: “Gara molto sentita. CR7 contro Ribery? Non c’è paragone…”

L’intervista all’ex allenatore di Inter e Milan, Alberto Zaccheroni: “Ho visto una Juventus non ancora al top ma è normale. La Fiorentina è partita con grande entusiasmo”

Anche Alberto Zaccheroni è stato presente, nella giornata di ieri, all’evento per il premio dedicato ad Azeglio Vicini in quel di Cesenatico.

L’ex coach di Inter e Milan, intervenuto ai microfoni di Tuttomercatoweb a margine della premiazione, si è soffermato non soltanto sul rapporto che lo legava a Vicini, ma si è espresso anche in merito a diversi temi relativi al campionato di Serie A, a partire proprio dalla sfida che vedrà scontrarsi Fiorentina e Juventus:

Azeglio è stato per me un punto di riferimento, l’ho conosciuto quando era già allenatore professionista e poi abbiamo condiviso tanti momenti insieme. Fiorentina-Juventus? Gara molto sentita anche dalle tifoserie. Ho visto per ora una Juve non ancora al top ma è normale. La Fiorentina è partita con grande entusiasmo, società nuova, grandi investimenti, grandi nomi. E’ dura fare un pronostico. CR7 contro Ribery? Con tutto il rispetto per Ribery, CR7 è è stato ed è di un’altra levatura, uno è nel pieno della carriera l’altro mi pare in fase discendente.

Il Milan? Normale che serva tempo, di più rispetto ad altre squadre visto che il tecnico punta molto sul collettivo e sui meccanismi di gioco. Una squadra giovane porta entusiasmo e se lo lasciano lavorare tranquillo, Giampaolo i risultati li porta a casa. Al Milan i dirigenti hanno fatto il possibile col budget a disposizione e hanno puntato su giovani di qualità. Il mio attaccamento al Milan mi porta a sperare che disputino un’ottima stagione“.

(Fiorentina-Juventus, Capello: “Viola in difficoltà ma quando gioca in casa si trasforma, i bianconeri…”)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy