Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

CONFERENZA STAMPA

Filippi: “Critiche dei tifosi? Normali, vogliono vederci primi. Soleri e Brunori…”

Filippi: “Critiche dei tifosi? Normali, vogliono vederci primi. Soleri e Brunori…”

Dopo il pareggio casalingo contro la capolista Bari, il tecnico rosanero prepara la sfida in trasferta contro il Latina per cominciare al meglio il proprio girone di ritorno

Mediagol (dr) ⚽️

Dopo un finale incerto del proprio girone d'andata, con pareggio casalingo ottenuto contro il Bari nonostante la superiorità numerica dei rosanero, il Palermo è chiamato a cambiare marcia nel girone di ritorno ricominciando il proprio cammino al "Francioni" di Latina. Il tecnico Giacomo Filippi sfiderà un ex calciatore rosanero, ovvero Daniele Di Donato che siederà sulla panchina nerazzurra. All'andata trionfò la formazione rosanero al "Barbera" grazie alle reti realizzate, entrambe su calcio di rigore, da Roberto Floriano ed Edoardo Soleri.

Il mister Filippi ha tenuto la conferenza stampa pre-partita contro il Latina, in programma questo mercoledì 22 dicembre alle ore 18.00: "Critiche? Il tifoso vorrebbe vedere sempre la squadra al vertice, è una cosa normale. Andare ad analizzare tante dinamiche e vicende interne non è semplice, anche perchè i tifosi non sanno tante cose. Io dico che questa squadra sta facendo il massimo, che ha dei valori e che lotterà fino alla fine, vendendo cara la pelle e sudando la maglia, al fine di lottare per il primo posto fino alla fine. Soleri e Brunori? Possono convivere insieme in campo. Sono due giocatori complementari. Ci sta che un compagno possa inveire sull'altro, sono cose che capitano. Ma vi assicuro che stiamo parlando di due calciatori che hanno un ottimo rapporto fuori dal campo. Poi per l'aspetto tattico ci sono partite e partite, dove in alcune magari può sembrare che si pestino i piedi, ma per me possono giocare insieme. Centrocampo? È una gara delicata, dove da padrone farà il duello agonistico in mezzo al campo. Decideremo tra oggi e domani se giocare con il trequartista o con i tre centrocampisti. La cosa positiva e che abbiamo a disposizione tutti i giocatori nel reparto, quindi abbiamo completa possibilità di scelta".