Fallimento Ac Cesena, caso plusvalenze: il pm chiede l’arresto anche per Rino Foschi

Fallimento Ac Cesena, caso plusvalenze: il pm chiede l’arresto anche per Rino Foschi

Nuovi sviluppi nella vicenda delle plusvalenze fittizie e della bancarotta legata al fallimento dell’Ac Cesena

Si arricchisce di un nuovo capitolo il caso delle plusvalenze fittizie e della bancarotta legata al fallimento dell’Ac Cesena.

Dopo il fallimento del club cesenate avvenuto nell’estate 2018, malgrado il calcio in città sia ripartito grazie alla nuova società Cesena Fc, le indagini dell’operazione Fantacalcio condotta dalla Guardia di finanza sono proseguite. A conclusione di quest’ultime la procura della Repubblica di Forlì ha depositato gli atti, come riportato da il “Resto del Carlino” edizione Cesena, chiedendo al giudice per le indagini preliminari Monica Galassi l’adozione di misure cautelari nei confronti dei protagonisti della compravendita di giovani calciatori a prezzi “gonfiati” con lo scopo di alterare i bilanci dei club. Si tratta dei rispettivi presidenti di Chievo e Cesena, Luca Campedelli e Giorgio Lugaresi, e dell’ex direttore dell’area tecnica bianconera Rino Foschi.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy