Coronavirus, Saviano si scaglia contro De Luca: “Lui come Chavez. La camorra si fa strada con il Covid”

Il noto scrittore commenta la situazione d’emergenza

Roberto Saviano parla della sua Campania.

Il noto scrittore campano ha rilasciato una lunga intervista per commentare quanto sta succedendo attualmente nella sua regione d’appartenenza, e non solo. L’emergenza dei contagi da Coronavirus sta facendo emergere criticità e lati oscuti di alcune regioni già allo sbando dal punto di vista sanitario. Ecco le parole dello scrittore ai microfoni di “L’Epsresso”.

Napoli, Moggi esalta i partenopei: “Seria candidata alla vittoria dello scudetto. La mia su Gattuso”

De Luca fa dirette sudamericane quasi ogni giorno, solo Chavez lo eguagliava… Dovrebbe sprecare meno energie a bullizzare chi non è d’accordo con lui, smetterla di mostrarsi in contraddizione con chiunque e addossare responsabilità a chiunque, tranne che a se stesso. De Luca si sfoga continuamente, si sfoga con chiunque… Ma questa volta è diverso. Ha chiaramente invocato la caduta del governo. Zingaretti, che lo ha sempre sostenuto, non mi pare che lo abbia invitato a essere più cauto. Sua gestione come è andata? Malissimo, perché in Campania, come in Calabria, in Puglia, in Sicilia, la sanità pubblica già aveva problemi enormi prima della pandemia. Camorra ne approfitta? Già lo stanno facendo, sin dalla scorsa primavera. Pacchi spesa per le famiglie indigenti, tasso zero per l’usura. E dove le imprese falliscono arrivano loro. Questa è una fase nella quale inizia a scarseggiare la liquidità per far fronte all’immediato. Chi ha la liquidità in mano adesso può comprare a un prezzo molto basso, beni e purtroppo anche persone“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy