Coronavirus, nuova stretta di Musumeci: domenica e festivi negozi chiusi in Sicilia, ecco cosa rimarrà aperto

Nuova stretta di Musumeci in Sicilia: domenica e festivi negozi chiusi

Nuova stretta di Musumeci in Sicilia.

La pandemia da Coronavirus continua, ancora, a cambiare gli equilibri di un’intera Nazione: dopo la divisione dell’Italia in tre aree: zone rosse (infezione grave), zone arancioni (livello di contagio intermedio) e zone gialle (virus a minor circolazione), le varie misure restrittive e i numerosi coprifuochi, la Sicilia torna ad essere nell’occhio del ciclone.

Il presidente della Regione Nello Musumeci, infatti per incentivare i primi segnali di riduzione del contagio, ieri in tarda serata, ha deciso di imporre la chiusura dei negozi in Sicilia la domenica e nei festivi, esattamente come già accadeva per i centri commerciali, limitando ulteriormente le occasioni di assembramento. Restano aperti farmacie, parafarmacie, tabaccherie ed edicole e il domicilio per i prodotti alimentari, dei combustibili per uso domestico e per riscaldamento.

“Siamo in una fase di grande attenzione e ho ritenuto di accompagnare le decisioni nazionali e regionali con un’ordinanza che ha l’obiettivo di sostenere i primi segnali positivi, evitando nei giorni domenicali e festivi le occasioni di assembramento che abbiamo visto in tante immagini pubblicate dai mezzi di comunicazione – ha spiegato il governatore -. Chiediamo a tutti uno sforzo nelle prossime importanti giornate. Lo dobbiamo agli operatori della sanità che stanno dimostrando una capacità di intervento senza precedenti, ma lo dobbiamo anche a tutti gli operatori economici che stanno affrontando un momento difficile e, in definitiva, lo dobbiamo a noi stessi, perché bisogna ritornare a una vita il più possibile normale nei tempi che la pandemia impone”, ha concluso Musumeci.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy