Concessione dello Stadio Renzo Barbera, l’avvocato Cardinale: “Tassa occulta chiesta ai tifosi del Palermo. Il sindaco Orlando dia un segnale…”

Concessione dello Stadio Renzo Barbera, l’avvocato Cardinale: “Tassa occulta chiesta ai tifosi del Palermo. Il sindaco Orlando dia un segnale…”

L’avvocato Alessio Cardinale, fondatore del comitato Rosanero in Class Action, interviene a gamba tesa in merito alla questione concessione dello stadio. Il Palermo di Hera Hora…

Schermaglie burocratiche e l’embrione di qualche intoppo.

La ratifica della concessione di utilizzo dello Stadio Renzo Barbera da parte del Comune di Palermo alla neonata SSD Palermo non pare essere una mera formalità dopo i primi incontri interlocutori tra le parti.

Palermo, primi problemi: intoppi per la concessione dello stadio. I dettagli

Diversi i punti potenzialmente oggetto di divergenza e criticità nella bozza della nuova convenzione tra l’amministrazione comunale ed il club di proprietà di Hera Hora. Dall’ammontare del canone annuo ai tempi di dilazione, passando per l’effettiva data di inizio della concessione, fino alle affissioni pubblicitarie sulle vetrate esterne dell’impianto di Viale del Fante. Contestualmente ha destato perplessità e polemiche tra tifosi e appassionati sui social anche la richiesta di riservare 191 posti in tribuna autorità alle cariche istituzionali cittadine, tra cui i quaranta consiglieri comunali attualmente in carica. Di seguito riportiamo il post pubblicato sul proprio profilo Facebook dell’avvocato Alessio Cardinale che fu tra i principali promotori e fondatori del comitato Rosanero in Class Action la scorsa estate.

 

“63.221,00 EURO, ECCO LA TASSA OCCULTA CHE LA POLITICA DEL SINDACO ORLANDO CHIEDE AI TIFOSI PALERMITANI.
Ha suscitato un vero e proprio moto di rabbia e disgusto, nei tifosi e cittadini palermitani, la notizia che, a fronte dell’uso dello stadio “Renzo Barbera” il Comune di Palermo abbia chiesto al presidente Mirri l’ingresso gratuito per 191 “vip”, il cui unico merito sembra essere quella di avere una carica pubblica che dovrebbe sollecitare, in tutti loro e nel sindaco Orlando, maggiore prudenza politica e, soprattutto, esempio di uguaglianza sociale.
Sulla scorta della scontata scelta di queste “personalità” di scegliere la tribuna sostenitori (e non certo la curva, posto da plebei), ci siamo presi la briga di fare un po’ di conti in tasca alla Società, eccoli qui:
– numero VIP da fare entrare gratuitamente: 191;
– costo singolo abbonamento tribuna VIP: 280,00 euro (n.b, in serie D);
– costo complessivo abbonamenti: 53.480,00 euro (191 x 280,00);
– costo catering ad incontro tribuna VIP: 3,0 a persona (prudenziale);
– costo complessivo catering a partita: 573,00 euro (191 x 3,00);
– costo complessivo catering partite casalinghe: 9.741,00 euro (573,00 x 17);
– costo totale: 63.221,00 euro (53.480,00 + 9.741,00).
Ci chiediamo come i tifosi ed i cittadini possano sopportare questo inaccettabile balzello, ma soprattutto ci chiediamo come il presidente Mirri, di cui fino ad oggi abbiamo apprezzato slancio, passione e determinazione, non abbia sdegnosamente rinviato al mittente questa assurda richiesta.
Al sindaco Orlando, al momento, chiediamo solo di dare un segnale, anche al fine di evitare una richiesta formale che lo costringa a farlo.
Che gli piaccia o no”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy