Clamoroso Nela, la lotta contro il cancro e la vita privata: “Sparai al pusher della mia ex moglie”

Sebastiano Nela si racconta a cuore aperto

Nela

“Sparai al pusher della mia ex moglie”.

Inizia così la scioccante confessione dell’ex difensore della Roma, Sebastiano Nela – detto Sebino -, che ha deciso di raccontare la sua vita in un libro ‘Il vento in faccia e la tempesta nel Cuore’. Una biografia, che ha presentato in un’intervista rilasciata ai microfoni di ‘Leggo’, all’interno della quale l’attuale commentatore televisivo, racconta anche i momenti più oscuri, difficili e spaventosi della propria vita.

“Erano tempi difficili. Avevo solo rabbia. Lo incontrai, provò ad aggredirmi e gli sparai a una gamba. L’ho lasciato lì. A terra. Ero esasperato. Ho voluto raccontarlo per far capire che anche uno che in campo sembrava superman fuori è vulnerabile. Come tutti”.

Nela

Nel corso dell’intervista, Nela ha ripercorso anche la sua lunga ed estenuante battaglia contro il cancro al colon. Una lotta fatta di 4 interventi chirurgici, l’ultimo solo lo scorso ottobre, due anni e mezzo di chemioterapia e tanto, tantissimo, dolore fisico e morale: “Per otto anni ho lottato contro un tumore. È stata la partita più dura della mia vita ma alla fine ho portato a casa i tre punti. Non è facile sentirsi in equilibrio tra la vita e la morte. Ho capito però l’importanza della prevenzione”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy