Champions League, ritorno quarti di finale: Real Madrid e Manchester City in semifinale. Pareggio ad Anfield e sconfitta Dortmund

Il commento ai match decisivi della seconda serata europea

champions league

Real Madrid Manchester City volano alle semifinali di Champions League.

Le due sfide giocate ad Anfield e al Signal Iduna Park completano il quadro delle migliori quattro squadre d’Europa per questa stagione. I blancos e i citizen si aggiungono a Chelsea PSG, avviandosi sempre di più alla finale della Champions League prevista per il prossimo 29 di maggio a Istanbul.

REAL MADRID-LIVERPOOL

Una serata complicata per la formazione di Jurgen Klopp, che per tutta la durata del match ha cercato quante più volte possibile di mettere in difficoltà la compagine madridista. Poca intesa tra i giocatori inglesi, che non riescono a sbaragliare un Real Madrid estremamente difensivo e che ha cercato di addormentare la sfida imponendo il proprio ritmo ai reds. Un pareggio a reti bianche che rispecchia la stagione deludente del Liverpool, che anche in Premier League ha avuto diverse difficolta anche a causa di diverse assenze nel reparto difensivo e non solo. I blancos portano a casa una qualificazione molto importante, che li catapulta di diritto tra le favorite per la vittoria finale della competizione.

BORUSSIA DORTMUND- MANCHESTER CITY

Tutta un’altra storia quella andata in scena sul rettangolo verde del Signal Iduna Park. Il Borussia Dortmund passa in vantaggio grazie alla rete del giovane Bellingham, che con un tiro a giro porta in vantaggio i padroni di casa e permette a questi ultimi di chiudere in vantaggio la prima frazione di gioco. Nel secondo tempo si fa sentire la reazione degli uomini di Guardiola, che trovano il gol del pareggio grazie al calcio di rigore siglato da Mahrez. Il numero 26 è arrivato sul dischetto in seguito ad una clamorosa ingenuità di Emre Can, che su un cross gestibile tocca con la mano in area di rigore. Pareggio che regge per poco: Foden – uno dei più in forma dei suoi – mette a segno il gol del vantaggio britannico dopo uno schema ben congegnato su calcio d’angolo. È il suo sinistro che permette a Gurdiola di conquistare la prima semifinale di Champions League da quando siede sulla panchina degli inglesi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy