Catanzaro-Palermo, oggi il primo dei quattro recuperi: sarà un tour de force per i rosanero

Boscaglia pronto a ripartire: in campo a Catanzaro dopo 3 rinvii di fila

“Boscaglia chiede la scossa”.

Titola così l’odierna edizione de ‘La Gazzetta dello Sport’, che punta i riflettori su Catanzaro-Palermo. Dopo tre rinvii di fila, i rosanero alle 17.30 scenderanno in campo per il primo dei quattro recuperi fissati dalla Lega. Le assenze sono tante e alcune anche importanti, Boscaglia, infatti, dovrà fare a meno di Santana, Martin, Somma, Luperini, SilipoMarongFloriano Lancini.

Serie C, girone C: ci sono le date dei recuperi, ecco quando giocherà il Palermo

Il tecnico originario ha diretto gli ultimi due allenamenti prima della partenza per Catanzaro, quel che ha avuto di positivo a causa del Coronavirus adesso intende trasformarlo in rabbia sul campo. Per provare ad avere la meglio sugli uomini di mister Calabro, feriti dal 5-1 contro la Ternana, l’allenatore rosanero si affiderà ad una formazione inedita, l’idea, infatti, è quella di chiedere un sacrificio a Palazzi, che con tutta probabilità verrà schierato in difesa. Il classe ’96, dunque, “sarà l’unico giocatore adattato, un sacrificio per un centrocampista che per un giorno dovrà inventarsi marcatore centrale. Per il resto la squadra sarà disegnata sul solito 4-2-3-1 con Broh e Odjer mediani, mentre in vanti ci sarà Saraniti con alle spalle un terzetto composto da Kanoute, Rauti e Valente”.

Catanzaro-Palermo, Peretti-Accardi in panchina e Palazzi in difesa? I dubbi e le idee di Boscaglia

La missione rosanero è tutt’altro che facile, tutto quello che oggi il Palermo riuscirà a racimolare a Catanzaro varrà il doppio. L’importante, adesso, è ripartire con consapevolezza ed energia, due qualità fondamentali per gestire un calendario così fitto, a partire dal derby di lunedì sera contro il Catania.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy