Catania, Lo Monaco: “Tutto sul mercato. Non abbiamo la forza economica del Bari, ma non falliremo”

Catania, Lo Monaco: “Tutto sul mercato. Non abbiamo la forza economica del Bari, ma non falliremo”

Le dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa dall’amministratore delegato del Catania in vista della prossima stagione

Parola a Pietro Lo Monaco.

L’amministratore delegato del Catania, che di recente ha annunciato di aver affidato la guida tecnica della prima squadra ad Andrea Camplone, è intervenuto nella giornata di oggi in conferenza stampa in occasione della presentazione della nuova campagna abbonamenti per la stagione 2019/2020.

Fra i temi trattati dal dirigente originario di Torre Annunziata, anche le trattative di mercato che stanno tenendo al momento banco in casa rossazzurra. Di seguito, le sue dichiarazioni.

“Prosegue il piano per mettere in piedi una squadra competitiva a disposizione del tecnico Camplone che proporrà il 4-3-3, nostro modulo storico. La nostra rosa è molto nutrita e dobbiamo pensare a sfoltire l’organico prima di acquistare altri giocatori, ma rispetteremo la decisione del nostro allenatore anche sui cosiddetti senatori. Ritorno di Izco? Ha ricoperto sempre ruoli di corsa e in mezzo siamo pieni. Faremo quello che le nostre possibilità ci consentono di fare: nessuna follia di mercato“, ha spiegato Lo Monaco.

“Non avremo la forza economica di Bari, Reggina e Catanzaro, ma con la politica di scelte ponderate e oculate in sede di campagna di rafforzamento, potremmo sopperire a questo gap. Una cosa è certa, questo club non fallirà visto che è in atto un progetto di risanamento. Poi non sta scritto da nessuna parte che bisogna vincere il campionato ad ogni costo, anche se ci riproveremo. Nel calcio basta una piccola variante per perdere il campionato, qui bisogna solo programmare e rendere la società solida, poi dipende anche dalle annate dei calciatori. Si può sbagliare perché si dice che chi mangia fa molliche, ma non molleremo e come al solito partiremo per vincere il torneo. Gatto? Non lo conosco. Come si chiama? Dove ha giocato? Perugia disponibile per Monaco e Moscati? Non lo so, ne sapete più voi di me. Catania? E’ un catanese doc, un ragazzino di 38 anni che ha fatto 10 gol. Fa reparto da solo, è imprevedibile e soprattutto ha voluto assolutamente sposare i colori rossazzurri”, ha concluso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy