Casillas e il momento dell’infarto: “Un dolore fortissimo che mi schiacciava il petto, vi racconto”

Iker Casillas si racconta a 360°

“Penso che il peggior ricordo che ho del Real Madrid sia quando ho lasciato il club”.

Parola di Iker Casillas. Dopo aver vinto tutto nel corso di una carriera infinita, lo scorso agosto ha appeso i guantoni al chiodo, a seguito di un brutto infarto del miocardio: un momento difficile, che gli ha letteralmente e totalmente cambiato la vita. L’ex portiere dei Blancos, intervenuto ai microfoni di ‘El Pais’ a margine della serie tv sulla sua carriera ‘Hanging The Wings’, che uscirà in Spagna a fine novembre, si è raccontato a 360°, rivivendo i momenti più importanti e significativi del suo percorso di vita umano e professionale.

Di seguito, le sue dichiarazioni.

“Per me lasciare il Real in quel momento era impensabile, sia per la forza della società sia per il livello personale e il mio status di giocatore. Ero lì davvero da tanto tempo. Sono rimasto sconvolto. Per quanto riguarda i problemi cardiaci che ho avuto al Porto, ricordo di aver sentito un dolore così forte che sembrava che questa forza mi stesse schiacciando il petto. La cosa più strano in tutto ciò, è che il giorno prima mi stavo allenando attivamente in palestra e passavo da un bilanciere all’altro, e il giorno dopo non potevo camminare per otto metri dal letto al bagno”, ha concluso Casillas

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy