Camacho racconta del suo ritiro: “Ho decido di appendere gli scarpini al chiodo per un motivo”

L’ex calciatore, Ignacio Camacho, parla della sua decisione di lasciare il calcio

Ignacio Camacho appende gli scarpini al chiodo.

Una decisione sofferta quella del centrocampista spagnolo, che lo scorso settembre a 30 anni – a causa di una serie di infortuni avuti negli ultimi anni -, ha deciso di dire addio al calcio giocato.

Durante i tre anni mi sono reso conto che dopo ogni operazione non tornavo – ha raccontato il classe ’90 ai microfoni del portale ‘Gianlucadimarzio.com’ -. La mia testa e il mio desiderio mi hanno fatto entrare in campo, ma la realtà è che ogni allenamento, ogni partita è stato un calvarioNei mesi precedenti alla mia ultima partita, due anni fa, mi vergognavo ad allenarmi con i miei compagni perché ero al 30% della mia condizione – spiega – Poi arrivava la partita e con l’adrenalina giocavo 90 minuti, prendevo un antinfiammatorio e andavo avanti, ma mi stavo prendendo in giro. Prima o poi sapevo che dovevo subire un intervento chirurgico, ha spiegato Camacho.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy