Bosnia-Italia, azzurri a Zenica per il ranking e per la gloria: i dubbi di Mancini e la missione della squadra….

Bosnia-Italia, azzurri a Zenica per il ranking e per la gloria: i dubbi di Mancini e la missione della squadra….

Già qualificata e con il primo posto al sicuro, stasera gli azzurri contro la Bosnia puntano ad un’altra vittoria: il ranking e la gloria l’obiettivo dell’Italia di Mancini

Italia

Stasera, l’Italia di scena contro la Bosnia per continuare a vincere e convincere.

Già qualificati e con il primo posto al sicuro, gli azzurri, che fin qui hanno viaggiato a punteggio pieno nel proprio cammino verso Euro2020, puntano ad un altro, l’ennesimo, successo, necessario per preservare il posto da testa di serie nel sorteggio in programma il 30 novembre a Bucarest. Questa la missione bosniaca della squadra di Roberto Mancini, inoltre, migliorare nella graduatoria generale renderebbe più agevole anche il sorteggio per le qualificazioni del prossimo Mondiale in programma nel 2022 in Qatar.

Ma nella sfida di questa sera – racconta l’odierna edizione de ‘Il Tempo’ -, in palio c’è anche la gloria di per sé effimera; in ballo, infatti, c’è il record assoluto di vittorie consecutive della Nazionale azzurra da battere, dopo aver eguagliato quello stabilito da Vittorio Pozzo a metà degli anni trenta: il ct jesino ha conquistato nove vittorie consecutive, delle quali otto nelle qualificazioni all’ Europeo, conquistato con tre turni di anticipo. Sarebbe un dato significativo, fin anche storico per le statistiche legate alla squadra italiana. Stasera, dunque, a Zenica l’Italia, gioca per il ranking e per la gloria.

Al match, in programma alle ore 20.45 allo Stadio “Bilino Polje”, mancano poco meno di 10 ore ma il commissario tecnico azzurro, ha ancora un paio di dubbi di formazione, che scioglierà soltanto questa mattina dopo l’allenamento di rifinitura: “Florenzi o Di Lorenzo? Zaniolo o Tonali? Ballottaggio giallorosso, con due romanisti in corsa per altrettanti po sti di titolare. […] Il capocannoniere del campionato Ciro Immobile dovrà attendere la partita di martedì prossimo a Palermo contro l’ Armenia. Ma questa sera a Zenica  ci sarà anche una sfida nella sfida tra il laziale Acerbi e il romanista Dzeko. Mancini non si fida, nonostante l’ avversario odierno non abbia ambizioni sup portate dalla classifica per poter puntare a una qualificazione ormai svanita. La selezione di Prosinecki è terza, per restare in corsa deve vincere sperando che la Finlandia non batta il Liechtenstein. […] Oltre a Donnaurmma schierato tra i pali, consueta linea difensiva a quattro con Florenzi, Bonucci, Acerbi ed Emerson, sulla mediana Zaniolo, Jorginho e Barella, in avanti – accanto a Belotti – ci saranno Bernardeschi e Insigne. Presenza numero novantaquattro per Leonardo Bonucci che questa sera scenderà campo con la fascia di capitano al braccio”, scrive il noto quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy