Boscaglia: “Volevo più aggressività. L’arbitro, Saraniti e il gol di Luperini…”

Le parole del tecnico rosanero

Palermo

Partita dominata, ma nel calcio può sempre accadere tutto.

Queste le parole di Roberto Boscaglia, intervenuto al termine della sfida di Serie C contro il Catanzaro. Il tecnico del Palermo ha commentato con particolare amarezza la sconfitta subita nel match casalingo con il risultato di 1-2, spiegando cosa non è andato nel corso dei 90 minuti. Tante le tematiche affrontate dall’ex guida tecnica del Trapani, che nella canonica conferenza stampa si è soffermato anche sulle prestazioni opache di Luperini Saraniti. Ecco le sue parole: “Abbiamo giocato tutto il secondo tempo nella loro metà campo senza farli uscire e creato un paio di palle-gol importanti. Dobbiamo cercare sempre di fare meglio e trovare il gol non solo con gli attaccanti, oggi dovevamo essere più aggressivi. C’è anche di mezzo l’avversario, Il Catanzaro è una squadra molto esperta e lo si è visto nel momento in cui hanno preso diversi falli sui quali l’arbitro avrebbe magari potuto sorvolare. Non voglio parlare del direttore di gara, devo comunque rivedere il fallo di Saraniti perchè non so se è da espulsione. Nel dubbio gli arbitri agevolano sempre i difensori, devo rivedere anche quello di Luperini. Ci ha fischiato tanti falli in attacco, non credo però sia stato determinante. Da parte nostra non abbiamo caricato questa gara che abbiamo preparato in due giorni, Saraniti è entrato con voglia e ci può stare. Bisogna essere aggressivi e anzi se devo dire qualcosa, avrei voluto più aggressività nelle seconde palle”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy