Boscaglia: “Tutte le partite come finali, dopo Bari ho capito una cosa. Salto di qualità? Possibile ad una condizione”

Le dichiarazioni live in conferenza stampa del tecnico rosa, Roberto Boscaglia

palermo

E’ tutto pronto per Cavese-Palermo.

Dopo la sosta invernale e la breve pausa dalle attività, la compagine rosanero è pronta a tornare in campo per affrontare la Cavese in trasferta. L’impegno, in programma sabato 9 gennaio allo Stadio “Simonetta Lamberti”, metterà di fronte l’ultima della classe – reduce dalla sconfitta rimediata contro la Turris e l’ennesimo cambio in panchina – e il Palermo di Boscaglia decimo in classifica desideroso di cominciare nel migliore dei modi il nuovo anno. Una sfida presentata alla vigilia dal tecnico rosanero, Roberto Boscaglia, intervenuto in conferenza stampa.

“Partiamo da una buona base, la partita contro il Bari ci ha fatto capire che abbiamo un’ossatura importante e una base solida sulla quale poter lavorare. Dobbiamo essere bravi ad affrontare le partite sempre con la giusta cattiveria e la giusta mentalità, vedere le partite come fossero tutte finali. La partita contro il Bari ha confermato quello che ho sempre detto, dobbiamo capire che tutte le gare hanno la stessa importanza. Se partiamo da qui potremo fare buone cose, dobbiamo tutti quanti mettere a disposizione della squadra le caratteristiche di ognuno. C’è da lavorare anche sulla testa e sulle motivazioni, c’è un bel lavoro da fare”.

Salto di qualità? Noi valiamo tanto se giochiamo da squadra – ha ammesso il tecnico – Individualmente siamo una buona squadra, però in ogni match non si può sperare che ci sia qualcuno che lo risolva. Dobbiamo lavorare da squadra. Il gol di Lucca contro il Bari ci ha fatto pareggiare la partita perchè la squadra ha tenuto l’1-0 fino all’ultimo. Se avessimo preso il 2-0 il suo gol non avrebbe avuto senso. La pareggiamo per quel motivo. Abbiamo giocatori che possono avere dei colpi importanti, la squadra è ricca di talento, magari inespresso tra i giovani che devono capire di dover lavorare per la squadra e con la squadra”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy