Boscaglia: “Turris match ostico, ma sono convinto di una cosa. Male in trasferta? Ho la mia idea, ma campo sintetico non sia alibi”

Le dichiarazioni live in conferenza stampa del tecnico del Palermo, Roberto Boscaglia

palermo-catanzaro

Manca sempre meno a Palermo-Turris. 

Archiviato il convincente successo contro il Bisceglie, il Palermo è pronto a tornare in campo per affrontare gli uomini di Franco Fabiano nel match valido per la venticinquesima giornata del Girone C di Serie C, in programma domani pomeriggio allo stadio “Amerigo Liguori”. Impegno analizzato alla vigilia dal tecnico rosanero, Roberto Boscaglia, intervenuto nella consueta conferenza stampa pre-gara.

“Rendimento esterno non positivo? Abbiamo considerato questa situazione e ci abbiamo lavorato. Forse c’è un freno mentale da parte di qualcuno che dobbiamo togliere, non deve esserci differenza tra gare in casa o in trasferta. Il nostro è chiaramente un campo più grande dove si gioca un certo tipo di calcio rispetto a un terreno di gioco meno ampio. Dobbiamo comunque adattarci, un aspetto che abbiamo considerato e sul quale dovremo lavorare. Campo sintetico della Turris? Non deve essere un’insidia anche perchè noi siamo abituati a lavorare sul sintetico, la categoria è questa e dobbiamo continuare senza creare nessun alibi. Bisogna rispettare un avversario tosto e ferito come la Turris, ci aspetta una bella partita con la consapevolezza che siamo una squadra forte”.

“Ad Avellino – ha ammesso Boscaglia –  abbiamo giocato una buona partita che purtroppo abbiamo perso. Sono convinto che contro la Turris offriremo una grande prestazione, deve esserci il giusto mix tra concertazione e spensieratezza. Dobbiamo essere ‘allegri’ e quindi provare anche le giocate individuali in quello che è il contesto di squadra, sono sicuro che domani ci faremo valere. Turris? Non mi fido di nessuno, siamo andati a giocare a Cava contro la Cavese che era l’ultima in classifica e ci ha messo in difficoltà. La Turris è una squadra tosta che è ferita e che vuole risalire la china, sarà un match ostico che nasconde tante insidie e noi questo lo sappiamo. Vogliamo vincere noi come vorranno vincere loro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy