Boscaglia: “Obiettivi? Non dobbiamo commettere un errore. I giovani e quel senso del pericolo…”

Le dichiarazioni del tecnico rosanero a margine del successo maturato contro la Turris

Viterbese-Palermo

Il Palermo torna a vincere il trasferta.

I rosanero espugnano l'”Amerigo Liguori” e centrano la seconda vittoria consecutiva in campionato, battendo la Turris grazie alla doppietta di uno scatenato Lorenzo Lucca. Vittoria con vista playoff per gli uomini di Boscaglia, che provano ad allontanare i fantasmi del passato ritrovando il successo lontano dal “Renzo Barbera”. Risultato analizzato al triplice fischio dal tecnico Roberto Boscaglia, intervenuto nella consueta conferenza stampa post-gara.

“C’è un pò fluidità sotto rete e consapevolezza. Nel secondo tempo non è cambiato nulla, solo che ci sono anche gli avversari che chiaramente provavano a spingere. Dopo il gol abbiamo magari ceduto le redini del gioco ma la squadra non ha praticamente mai sofferto, potevamo ripartire meglio e tenere più palloni. Quando c’è la possibilità queste partite vanno chiuse, ma ci sono anche gli avversari che dobbiamo rispettare. Ambizioni? Non dobbiamo commettere l’errore di guardare a lungo termine, non possiamo permettercelo perchè dobbiamo concentrarci partita dopo partita. Abbiamo la possibilità oggi di essere più sereni dal punto di vista della classifica, dobbiamo pensare al prossimo match senza proiettarci alle gare contro Catania e Viterbese. Abbiamo dei giovani molto interessanti che non possiamo responsabilizzare troppo, abbiamo anche la necessità di lavorare e fare punti. Chi sta giocando sta facendo bene. Senso del pericolo? Abbiamo giocatori che devono stare in campo con la mente libera e proprio con questo senso del pericolo, su queste basi dovremo costruire questa parte finale di campionato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy