Bologna, ecco il giovane Antov: “Questa la città perfetta per me, svelo un retroscena sulla trattativa. Ruolo? Rispondo così”

Le parole del neo giocatore rossoblu

bologna

Il mio obiettivo è continuare a migliorare e aiutare la mia nuova squadra

Queste le parole di Valentine Antov, neo acquisto del Bologna arrivato durante la finestra di calciomercato appena conclusa. Il giovane difensore bulgaro è arrivato in Serie A dopo una prima esperienza al CSKA Sofia, squadra nella quale ha militato dal 2017. La compagine rossoblu, infatti, ha deciso di puntare forte sul classe 2000 arrivato grazie ad una formula di prestito con obbligo di riscatto. Il nuovo rinforzo di Sinisa Mihajlovic è intervenuto nella sua prima conferenza stampa italiana, nella quale si è presentato ai suoi nuovi tifosi e a tutti gli addetti ai lavori. Ecco le sue parole: “In campo ricopro il ruolo di difensore centrale e mi considero un calciatore intelligente nelle letture tattiche. Vengo dalla Bulgaria, una nazione con una grande tradizione calcistica, e voglio dimostrare agli italiani che nel mio Paese ci sono ancora oggi calciatori di valore”. 

Fiorentina-Inter, Pradè: “Vlahovic sta ripagando Prandelli. Viola Park e calciomercato? Vi dico la mia”

DIFESA A TRE O A QUATTRO
“Ho giocato quasi sempre a quattro, quindi forse mi sento più a mio agio così, ma negli ultimi due mesi sono stato schierato a tre e ho avuto comunque buone sensazioni. Mi piace capire in anticipo le diverse situazioni di gioco, magari la mia debolezza è invece non essere troppo esplosivo nei primi metri”.

NESSUN IDOLO
“Non ho un idolo particolare a cui mi ispiro, ho ancora molto da imparare e credo che qui a Bologna potrò confrontarmi con calciatori di livello superiore. In Serie A uno che merita grande attenzione è sicuramente Matthijs De Ligt, è giovane e viene da un altro Paese proprio come me. Sebbene ci siano delle differenze tra noi penso ugualmente di poter apprendere tanto, ora posso vederlo giocare e questa è una grande motivazione per un ragazzo come me. Significa che i sogni possono avverarsi”.

BOLOGNA, UNA NUOVA SFIDA
Ho visto tante partite di Serie A prima di venire qui, perché questo è uno dei migliori campionati a livello mondiale. So che quello italiano è un calcio molto fisico e tattico, ma credo di essere all’altezza. Sono consapevole che mi servirà del tempo, ma mi impegnerò per integrarmi il più in fretta possibile. Penso che questo sia il posto perfetto per me, nel Bologna ci sono tanti giovani che devono crescere e io sono uno di loro. La trattativa è cominciata due o tre giorni prima delle fine del mercato e si è chiusa in fretta. Non ho pensato neanche per un secondo di rifiutare, le cose belle nella vita accadono proprio in questo modo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy