Benevento-Atalanta, Inzaghi: “Non siamo ancora una favola, ci vorrà tempo. Noi come i nerazzurri? Rispondo così”

Le dichiarazioni del tecnico dei campani

benevento

L’Atalanta rimarrà sempre nel mio cuore.

Benevento, Vigorito: “Inzaghi? Se lo esonero lo rimetto in attacco. Qui tanti non volevano venire…”

Queste le parole di Pippo Inzaghi, tecnico del Benevento che ha parlato così alla vigilia dell’importante match di Serie A contro l’Atalanta. L’allenatore della formazione giallorossa ha vestito da giocatore la maglia dei bergamaschi durante la stagione 1996-97, ed è quindi ancora più coinvolto da una sfida già dal significativo coefficiente di difficoltà. Inzaghi – durante la conferenza stampa – ha allontanato tutti i paragoni che vedrebbero la sua squadra molto vicina al modello di quella guidata da Gian Piero Gasperini. Ecco le sue parole: “Noi l’Atalanta del Sud? Ci vuole tempo. L’Atalanta ha costruito le sue fortune negli anni. Il Benevento ha la fortuna di avere un presidente simile a Percassi. Qualche similitudine c’è, chiaramente ci vorrà pazienza negli anni. In passato squadre con 25 punti alla fine del girone d’andata hanno rischiato di retrocedere, quindi dobbiamo restare concentrati. Mercato? Non mi interessa; Iago Falque sta bene, penso che già lui sarà un rinforzo importante del mercato di gennaio. Ho un rapporto quotidiano con la società, sappiamo i nostri obiettivi e andremo dritti per la nostra strada. Aspettiamo anche il rientro di Viola: si sta allenando bene e tornerà a giocare. Mi auguro che possa rientrare presto con la squadra. Infine voglio fare i complimenti a Improta. E’ un ragazzo straordinario che si impegna tantissimo. Per un allenatore è una fortuna perché può essere utilizzato in qualsiasi ruolo”.

Benevento-Atalanta, Inzaghi: “Faremo i conti con le assenze, ma venderemo cara la pelle”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy