Arkus Network, Lucchesi torna a Palermo: l’ex dg rosanero al Barbera per ritirare dei documenti. I dettagli

Arkus Network, Lucchesi torna a Palermo: l’ex dg rosanero al Barbera per ritirare dei documenti. I dettagli

Poco più di un’ora negli uffici dello stadio, l’ex dirigente rosanero non ha rilasciato alcuna dichiarazione

Come nel più classico dei gialli, nel luogo del delitto tornano volti noti“.

Apre così l’edizione odierna de Il Giornale di Sicilia parlando della vecchia società rosanero. Fabrizio Lucchesi torna a Palermo e lo fa dopo esser andato via dal capoluogo siciliano, da un’uscita secondaria dello stadio, all’indomani della mancata iscrizione in Serie B. L’ex direttore generale è stato ieri allo stadio Renzo Barbera per ritirare dei documenti conservati nella torre nord dell’impianto. Fascicoli necessari per redigere il piano di rientro da presentare al Tribunale e ai creditori. Lucchesi si è intrattenuto per più di un’ora all’interno dello stadio, per poi andare via senza rilasciare dichiarazioni.

Vecchio Palermo, in venti chiedono il fallimento: non solo Zamparini, anche altri amministratori rischiano la bancarotta fraudolenta. I dettagli

Per martedì scorso era fissata l’udienza del Tar del Lazio in merito alla mancato ottenimento dell’iscrizione in Serie B, ma l’U.S. Città di Palermo ha deciso di non portarla avanti: “Resta invece in piedi la richiesta di un risarcimento per i presunti danni derivanti dall’esclusione dal calcio professionistico“, si legge sul quotidiano.

Per quanto riguarda il ricorso contro il Comune ed Hera Hora, in cui Tuttolomondo chiede l’annullamento della procedura che ha assegnato a Mirri e Di Piazza il titolo sportivo della società rosanero, l’udienza è fissata per mercoledì presso il Tar di Palermo: “I legali del vecchio Palermo hanno depositato mercoledì (scorso, ndr) le proprie memorie, dopo aver richiesto invano una «anticipazione della trattazione collegiale» tramite una seduta straordinaria in pieno agosto“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy