Albanese: “Fideiussione? Tentata truffa, ci saranno sviluppi. Discuteremo con la FIGC…”

Albanese: “Fideiussione? Tentata truffa, ci saranno sviluppi. Discuteremo con la FIGC…”

Le parole del presidente dei rosanero a margine del CdA presso lo stadio Renzo Barbera

Ancora incertezza sul futuro del Palermo.

Nonostante le ripetute conferme da parte della nuova proprietà, il club di Viale del Fante sembra ancora immerso nel caos e l’iscrizione al prossimo campionato di serie B sembra essere un lontano miraggio. Anche la FIGC, tramite le dichiarazioni del presidente Gabriele Gravina, sembra aver escluso la possibilità di salvare il Palermo dalla retrocessione in serie D causa fallimento.

FIGC CHIUDE LE PORTE AL PALERMO: “APPLICHEREMO REGOLE, NESSUNA DEROGA”

Nella mattina odierna i membri della dirigenza del club rosanero hanno convocato il consiglio d’amministrazione presso lo stadio Renzo Barbera per discutere tali problematiche e tentare di trovare una soluzione valida per salvare la squadra dal fallimento. A margine del CdA il presidente del Palermo, Alessandro Albanese, ha parlato ai microfoni dei cronisti presenti.

Queste le sue dichiarazioni raccolte dai microfoni di Mediagol.it: “Convocazione Cda? Era stato indetto per un’altra ragione ossia per il budget che bisogna inviare alla Figc nella giornata di domani per l’iscrizione. Abbiamo fatto una comunicazione ufficiale anche alla luce delle nostre richieste in assemblea durante la quale abbiamo dato evidenza dei versamenti effettuati a vario titolo (6 milioni circa). Dopo l’assemblea del 21 giugno era stato affermato che mancava una cifra che sarebbe stata resa disponibile giorno 24 giugno che per averla disponibile avremmo dovuto avere i conti correnti che ci servono per fare questo budget. Durante il Cda di oggi abbiamo richiesto gli estratti conti dei conti correnti così da poter completare la lista e inviarla alla Figc. Fideiussione? Ci saranno degli sviluppi in merito alla tentata truffa. Questa sera avremo la lista di tutti i pagamenti effettuati, se come confermato dalla proprietà corrisponde a quanto richiesto dalla Figc a quel punto rimarrebbe solo il problema della fideiussione che verrà affrontato entro l’8 di luglio all’interno di una sorta di dialogo con la Figc“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy