ACR Messina, Buono non pensa al Palermo: “Testa solo al Biancavilla, con Zeman la svolta. Il nostro obiettivo? La classifica dice…”

Le dichiarazioni rilasciate dal giovane centrocampista dell’ACR Messina: “Siamo a soli quattro punti dal secondo posto”

“Questa è la prima vera settimana di lavoro con mister Zeman, visto che quando è arrivato abbiamo potuto lavorare insieme soltanto quattro giorni, e le sensazioni sono sicuramente positive”.

Parola di Francesco Buono. Diversi sono stati i temi trattati dal giovanissimo centrocampista dell’ACR Messina, intervistato ai microfoni della ‘Gazzetta del Sud’: dal momento della sua squadra, reduce dalla vittoria conquistata contro il Corigliano Calabro a seguito della scelta da parte della società di affidare la guida tecnica a Karel Zeman, figlio di Zdenek, agli obiettivi stagionali della compagine siciliana che, il prossimo 24 novembre affronterà fra le mura del “Renzo Barbera” il Palermo di Rosario Pergolizzi.

“Noi giocatori abbiamo dato piena disponibilità, come avevamo fatto con gli altri due allenatori. Il risultato di Corigliano è stato importante, perché vincere la prima partita dà sempre entusiasmo e porta tranquillità. Siamo scesi in campo con soli quattro allenamenti svolti con mister Zeman, ma abbiamo subito provato in campo le prime idee dell’allenatore; certo, per vedere la sua mano ci vorrà ancora qualche settimana. La mentalità del mister la conosciamo già; lui ci chiede sempre una propensione di gioco offensivo, e da quel che si è visto in campo domenica scorsa abbiamo dato l’impressione di avere un gioco comune, meno individualista rispetto alle precedenti partite. Poi, lui è allenatore ma anche preparatore, e abbiamo iniziato assieme un percorso diverso dal punto di vista atletico”, sono state le sue parole.

PALERMO E NON SOLO – “Che obiettivo può avere questo Messina? Noi speriamo che Corigliano sia stata la partita della svolta, quella che ci ha consentito di sbloccarci mentalmente, ma adesso serve dare continuità ai risultati. Tolto il Palermo, la classifica è davvero corta, siamo a soli quattro punti dal secondo posto, ma noi dobbiamo concentrarci partita per partita e pensare, quindi, soltanto al Biancavilla, piacevole e temibile realtà di questo girone, come abbiamo potuto constatare negli spezzoni della partita contro l’Acireale che abbiamo potuto vedere. Inutile pensare alla trasferta di Palermo, se non vinciamo domenica”.

MERCATO – “Penso di poter parlare anche a nome dei miei compagni, perché siamo sempre una squadra, e queste voci toccano tutti noi. Siamo pronti a scendere in campo dando il massimo, per cercare di conquistare più punti possibili in queste tre partite che ci separano dal mercato di dicembre. Poi, qualcuno andrà via, è il calcio, ma noi ci mettiamo la faccia, e siamo concentrati esclusivamente sul Messina”, ha concluso Buono.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy