Russia, Pogrebnyak shock: “Ridicolo avere neri in Nazionale”. Arrivano squalifica e multa

Il centravanti russo, contro la naturalizzazione dei calciatori, si è lasciato andare a insulti razzisti

Pavel Pogrebnyak al centro di una bufera mediatica dopo le dichiarazioni razziste espresse nelle scorse ore.

L’attaccante russo in forza all’Ural si è schierato contro le naturalizzazioni dei calciatori brasiliani, infatti la Russia ha nelle propria lista sia Mario Fernandes che il centravanti di colore AriPogrebnyak è stato prontamente sospeso fino al termine della stagione e adesso rischia una multa salatissima. Ecco le dichiarazioni incriminate.

“Ridicolo avere neri in Nazionale”.

Nelle ore successive il centravanti ha provato a addolcire la frase precedentemente espressa, ma non è servito al fine di evitargli la squalifica al momento fino al termine della stagione.

“Non ho nulla contro i calciatori di colore. Mi piacerebbe vedere in Nazionale giocatori nati e cresciuti nel nostro Paese”.

Il comunicato ufficiale del comitato etico RFU

E’ stata applicata una sanzione a Pogrebnyak sotto forma di una multa di 250 mila rubli e una squalifica fino alla fine della stagione 2018-2019. Pavel ha il diritto di appellarsi alla commissione competente entro tre giorni. Dopo tre giorni, la decisione ha effetto. Lui stesso non ha espresso il desiderio di fare appello.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy